Carabinieri con i cani antidroga nelle classi dell’istituto D’Arzo: hascisc tra i libri, denunciato ragazzo di 17 anni

17/3/2015 – Irruzione dei Carabinieri  all’istituto Silvio D’Arzo di Montecchio. 
I militari del paese della val d’Enza,  con l’ausilio di due cani antidroga arrivati da Bologna,  hanno fatto “l’improvvisata” durante  un cambio d’ora per passare al setaccio le classi dell’istituto.  
 I cani hanno fiutato e scovato tra i libri, all’interno di uno zaino, alcune dosi di hascisc  in disponibilità di uno studente di 17 anni che ne aveva anche alcuni grammi nelle tasche dei pantaloni. 
Altre dosi gettate dalla finestra sono state rinvenute dai carabinieri: due studenti, di 18 e 17 anni  sono stati visti mentre buttavano una dose ciascuno.
Nel complesso i controlli durante le ore di lezioni hanno portato al sequestro di non meno di dieci grammi  di hascisc, oltre alla marijuana finita all’esterno delle mura scolastiche. 
 Il ragazzo che nascondeva la droga tra i libri, suddivisa in più dosi evidentemente pronta per lo smercio, è stato denunciato alla Procura presso il tribunale per i minorenni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
 Gli altri due studenti verranno segalati quali assuntori ala Prefettura di reggio Emilia: nel loro caso la detenzione è stata considerata per uso personale non terapeutico.
Il controllo, sottolineano i Carabinieri, è stato reso possibile grazie anche alla collaborazione del dirigente scolastico e del corpo docente dell’istituto. Prima le unità cinofile hanno passato al setaccio le spaci circostanti alla scuola, poi si è passati al controllo delle classi. 
Dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia fanno sapere che l’attività verrà ripetuta, soprattutto con il supporto dei cani, anche in altri istituti della città e della provincia. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *