Spunta la gang delle supercar. In un casolare di Bibbiano due auto da rally rubate

14/3/2015 – I  casolari abbandonati della pianura come  centro smistamento di auto da competizione rubate, da destinare all’estero?
E l’ipotesi  su cui lavorano i  Carabinieri dopo il ritrovamento in un edificio di campagna di Bibbiano al confine col comune di Montecchio di Montecchio Emilia hanno di due costose auto da rally, rubate in altri comuni. A scoprirle sono stati i militari di Bibbiano, nel corso di un normale controllo.
Nel casolare c’erano due Renault Clio  allestite per gare da pista e da rally: i malviventi le avevano rubate una dal garage di un’abitazione di Montecchio nella notte tra il 20 ed il 21 febbraio, e l’altra da un’officina di San polo d’Enza, due notti dopo, tra il 22 e il 23 febbraio.
 I due mezzi dopo i dovuti rilievi, finalizzati anche alle indagini scientifiche, sono quindi stati recuperati e  riconsegnati ai derubati. 
 Proprio nelle campagne del reggiano non molto tempo fa i Carabinieri del Comando Provinciale avevano scoperto in un’ex stalla  5 auto di grossa cilindrata (quattro “Bmw X6” ed una Mercedes E 220 CDI), per un controvalore di 500.000 euro, tutte risultate rubate tra le province di Roma, Milano e Vincenza. 
A quel rinvenimento ne sono seguiti altri soprattutto nei parcheggi pubblici dove la banda delle auto di lusso, fedele al vecchio adagio secondo cui il modo migliore di nascondere qualcosa è metterla bene in vista,  cercava di confondere le auto rubate tra quelle regolari.

Ma il caso delle due Clio elaborate, e molto costose, trovate nel casolare tra Bibbiano e Montecchio,  dimostra che sul territorio agisce una banda specializzata in auto d’elite con depositi lontani da occhi indiscreti, dove nascondere macchine da sogno che altrimenti tutti noterebbero, in attesa del trasferimento all’estero. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *