Gli splendidi 100 anni della signora Alba Mazzoni, festeggiata da tre sindaci. “Il segreto? Guardare sempre avanti”

 9/3/2015 – “Tre sindaci qui in casa per il mio compleanno? Che onore. Grazie!”. Con poche parole affabili e schiette Alba Mazzoni ha ricevuto nel suo appartamento al rione Cln di San Pellegrino la visita del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi e dei sindaci di Baiso Fabrizio Corti e di Casina Gianfranco Rinaldi. Con loro anche il vicesindaco di Casina, Silvano Domenichini, amico personale di Alba.
Per Albaè stata  giornata molto speciale: ha compiuto i 100 anni nel giorno della Festa della Donna. Cent’anni portati splendidamente. 
“Non potevamo mancare, non potevamo non farle visita in una giornata così bella, che unisce due ricorrenze così importanti”, le ha risposto il sindaco Vecchi, che le ha portato in dono un libro fotografico su Reggio e i 150 anni dell’Unità d’Italia.
“Ho passato due guerre mondiali – ha commentato lei – Anche se in realtà ricordo bene, eccome, solo la seconda guerra”. Il resto della sua vita lo ha speso per il lavoro, come casara, e per la famiglia: i figli, poi i nipoti e i pronipoti che erano con lei in un clima di festa e tenerezza.
Immediata ed essenziale, Alba: “Cosa ho fatto in 100 anni? Ho sempre lavorato. Qual è il segreto per arrivare a 100 anni? Non ci sono segreti, solo bisogna guardare avanti. L’8 Marzo? Ai miei tempi non si faceva festa, oggi sì ed è un bene che ci si ricordi di questa ricorrenza”.
Tre sindaci, per i tre luoghi di vita di Alba: Reggio Emilia dove risiede dagli anni Settanta, Baiso dove è nata e ha iniziato a lavorare e Casina, perché alla Latteria sociale San Giorgio di Cortogno Alba ha lavorato a lungo, e là sull’Appennino è ancora ricordata con affetto e stimata.
Il presidente della Latteria, Santino Camorani, le ha portato una targa speciale, quale riconoscimento per il suo impegno di lavoratrice. E fra gli altri doni, non potevano mancare fiori (mimose di rigore) e un coltellino speciale, per frantumare dalla forma squisite scaglie di Grana Parmigiano-Reggiano.
Prima di congedarsi, un brindisi in onore di Alba e di tutte le Donne ed una foto di gruppo sul grande terrazzo di casa, immerso nel verde.
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *