Fatture false e frode fiscale da 4 milioni: nei guai imprenditore e consulente del distretto ceramico

12/3/2015 – Una frode fiscale da oltre 4 milioni, e Iva compensata indebitamente per oltre 760.000 euro, due denunciati per reati fiscali. Così la Guardia di Finanza di Sassuolo ha concluso una verifica su società riconducibili ad un imprenditore e al suo consulente del distretto ceramico. Secondo gli investigatori, attraverso società ‘cartiere’, solo parzialmente  operative, con sedi a Modena e Reggio Emilia, venivano fatturare operazioni inesistenti  ditte compiacenti che operano nel commercio di piastrelle e del materiale ceramico, per abbattere i costi e ottenere cospicui rimborsi Iva. Le operazioni contestate sono relative a operazioni compiute tra i, 2010 e il 2014. 
   

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *