A Reggio crollano gli incassi da contravvenzioni: -32% nel 2014

3/3/2015 – A Reggio Emilia nel 2014 sono letteralmente crollate le riscossioni delle contravvenzioni elevate nei confronti degli  automobilisti:  3,5 milioni entrati in casa (una media di 32 euro per patentato – pari a -32,9% rispetto all’anno precedente. È un record almeno in Emilia-Romagna: segno che c’è più ordine, almeno nelle soste, ma anche l’ennesimo sintomo della crisi economica che ha colpito più duramente Reggio di altre città. 
Parma è invece terza mella classifica nazionale, dopo Milano e Firenze per percentuale di incassi: 14,3 milioni, 118,1 euro a patentato, ma anche qui con un  calo  del 14,2% sul 2013. Bolognansegue  a due posti di distanza, con  24,4 milioni (101,1 euro) nel 2014 pari al -30,8% sul 2013. 
Fra le altre città dell’Emilia-Romagna, Piacenza (con 4 milioni di incassim e 61,3 euro per patentato nel 2014) registra un +1,9% sul 2013, mentre Rimini (5,4 milioni, 56,8 euro)  cala del -16,7%. Seguono in classifica  Modena (5,2 milioni e 43,5 euro, -20,3%), Ferrara (3,5 milioni e 38,8 euro, -24,1%), Ravenna (3,9 milioni e 36,9 euro, -17,5%), Reggio Emilia (3,5 milioni e 32,1 euro, -32,9%) e Forli’ che è il fanalino di coda con 2,2 milioni e 28,5 euro, -23,6%. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *