Via Veneri, presi due spacciatori riconosciuti dai cittadini. Zona stazione: quattro clandestini espulsi

2/2/2015 – Venerdì pomeriggio 30 gennaio,  grazie collaborazione dei cittadini,  il personale del nucleo di polizia giudiziaria della Municipale di Reggio Emilia ha arrestato in via Veneri due cittadini del Gambia, D.B. di anni 31 e S.L. di anni 22, per spaccio di droga, con sequestro di circa 5 grammi di marijuana.
I due sono stati bloccati proprio nell’atto di spacciare la droga a due acquirenti, che a loro volta hanno confermato il tentativo di acquisto della sostanza stupefacente e di aver già acquistato diverse volte droga dai due spacciatori.
Conferme importanti sull’attività di spaccio sono state poi raccolte da alcuni residenti di via Veneri che hanno riconosciuto i due come abituali spacciatori della zona, avendoli visti dalle loro abitazioni mentre avvicinavano e scambiavano qualcosa con diversi ragazzi che frequentano il polo scolastico di via Makallè.
Nella mattinata di sabato a conclusione dell’udienza il giudice ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti di entrambi l’applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Reggio Emilia.

Sempre in via Veneri e in zona stazione intervento massiccio della Polizia di Stato, in attuazione degli impegni concordati  con i comitati dei cittadini. 
La settimana scorsa circa 80 uomini hanno dato vita ad un capillare servizio di controllo delle aree residenziali di via Veneri, via Turri, via Vecchi, Piazzale Marconi, Piazzale Europa, via Ceva, via Monsignor Alai con controlli estesi anche agli appartamenti.
Gli uomini della Questura, unitamente agli operatori del Reparto Prevenzione Crimine, hanno passato al Via Turri e Via Veneri sulla base delle segnalazioni di residenti. Fondamentali la collaborazione dell’ ASL e della Direzione territoriale del Lavoro grazie a cui sono stati effettuati  accertamenti in diversi esercizi commerciali della zona. Inoltre sono stati individuati quattro cittadini stranieri non in regola con le norme sul soggiorno,  colpiti da provvedimento di espulsione.
Controlli anche in un laboratorio  cinese e in numerosi circoli privati della provincia, in seguito ai quali  sono state trovate droga e banconote, proventi di attività delittuose.
Nel complesso durante tutta la settimana la Polozia ha conseguito questi risultati: controllati 19 bar ed esercizi pubblici;  311 persone identificate; 4 espulsioni; sequestro di 62,9 grammi di cocaina; 1.950 euro in banconote di piccolo taglio.
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *