Vendere parmigiano e balsamico sul web: due Digital manager ventenni per 39 aziende reggiane

28/2/2015 – Dopo sei mesi di lavoro fianco a fianco con 39 imprese del Parmigiano-Reggiano, Lambrusco, Aceto balsamico e Ars canusina, si è concluso il progetto “Made in Italy, eccellenze in digitale” realizzato dalla Camera di Commercio in collaborazione con Google per rafforzare la valorizzazione di alcune tipicità reggiane attraverso il web.
Martedì 3 marzo, nella sede dell’Ente camerale, è previsto un focus group per le imprese del settore eno-agroalimentare proprio per presentare gli esiti di un percorso che ha impegnato due giovani Digital Marketing Manager nel supporto alle imprese del territorio per aiutarle a creare o sviluppare la propria presenza online.
“L’aspetto più significativo del progetto – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi – sta nella sua concretezza, cioè nel fatto che non ci siamo limitati a stimolare genericamente questo cammino di visibilità su Internet, ma abbiamo attivato uno staff qualificato che fisicamente ha affiancato le aziende nella valorizzazione delle loro eccellenze, consentendo anche l’acquisizione di competenze sulla base delle quali autonomamente potranno poi alimentare le loro strategie di web marketing e di commercio online”.
Ad affiancare le aziende reggiane sono stati Giulia Forghieri (reggiana 22 anni, laureata in Economia e Marketing Internazionale all’Università Marco Biagi di Modena) e Michele Chietera (emiliano di adozione, 27 anni, con laurea magistrale in Trade Marketing e Strategie Commerciali all’Università di Parma). “Le prospettive di sviluppo dell’agroalimentare italiano attraverso il web – spiega Chietera – appaiono ottime, considerando la forte crescita (+12% in un anno) della domanda di “made in Italy”, con oltre 400 milioni di ricerche solo in Cina e circa 250 milioni negli USA”.
“A fronte di questi dati – prosegue Chietera – il progetto appena concluso ha puntato a ridurre il gap tra queste centinaia di milioni di potenziali consumatori e la situazione delle aziende agroalimentari, che troppo spesso non sono presenti oppure presidiano il web con scarsa efficacia e senza una vera strategia”.
“Proprio per questo – sottolinea Giulia Forghieri – abbiamo lavorato, innanzitutto, sull’assistenza e sulla formazione alla digitalizzazione, il che significa supporto per lo sviluppo di siti web e commercio online, la costruzione di piani editoriali per la gestione dei social network, assistenza per lo sviluppo di web advertising, azioni di web analytics, l’ottimizzazione della strategia di web marketing per tutti i dispositivi mobili quali telefoni cellulari e tablet”.
“Si è trattato di un lavoro diretto – conclude Giulia Forghieri – condotto fianco a fianco con l’impresa, che ha assicurato un’assistenza ad ampio raggio per tutto ciò che riguarda la presenza della azienda sul web, tanto più importante in relazione al fatto che siamo di fronte a piccole e medie imprese, che in questo modo possono cogliere nuove opportunità ma che difficilmente sono già pronte ad approcci sicuramente efficaci ma anche complessi”.
Il focus camerale di martedì si terrà in Sala Giunta alle ore 15,00. Oltre ai due giovani Digital Marketing Manager interverranno il presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi, il segretario generale Michelangelo Dalla Riva; sono inoltre previste le testimonianze di tre imprese reggiane che hanno partecipato al progetto.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *