Prestito soci Orion: un numero telefonico per ottenere i rimborsi. Istruzioni per l’uso

26/2/2015 – Da domani venerdì 27 sarà attivo un numero  telefonico (370 3378250) a disposizione dei soci prestatori di Orion, la cooperativa  di Cavriago finita in liquidazione, per l’avvio dell’operazione di rimborso di una prima tranche del prestito sociale da parte del sistema Legacoop di Reggio Emilia. Nel crac, i preststori hanno perso complessivamente circa cinque milioni di euro. 
Le procedure sono state concordate nel corso di una riunione alla Confconsumatori di via Bismantova tra il comitato soci Orion e alcuni  dirigenti di Legacoop. Dell’operazione si occuperà Boorea, la coopertiva di progetti sociali presieduta da Luca Bosi,  presidente anche di Sicrea e vice di Legacooo Emilia Ovest. 

Per sveltire le procedure, il Comitato Soci Prestatori ha deciso di escludere in partenz i libretti che al saldo finale avevano un importo inferiore a cento euro. 

L’attivazione del numero 370 33 78 750 è il primo passo: al telefono risponderà un operatore dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17, da lunedì a venerdì. 
Ecco le istruzioni di Federconsumatori:
“I soci dovranno comunicare: 
– i nominativi per i quali si vuole prendere appuntamento
– se si tratta di casi particolari (decessi, tutori, amministratori di sostegno). Inoltre dovranno avere a portata di mano il libretto di prestito sociale e il documento di identità e codice fiscale + fotocopia.
Durante la telefonata saranno chiesti questi dati e sarà fissato un appuntamento presso lo sportello di Boorea (via Meuccio Ruini 74/d, l’ingresso è sul retro rispetto all’ingresso Legacoop) in una data precisa”.

“Una volta all’appuntamento a Boorea bisogna avere con sé :
– ORIGINALE DEL LIBRETTO DI PRESTITO SOCIALE + UNA FOTOCOPIA dello stesso (se il libretto è andato smarrito portate con voi copia della denuncia di smarrimento)
– DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO in originale di ciascun intestatario + una fotocopia (verificare che i documenti non siano scaduti) e codice fiscale + fotocopia”.

Tuttavia “non sarà Boorea a risarcire. Presso lo sportello di Boorea verranno elaborati i documenti necessari e saranno effettuate le necessarie verifiche”.

Presso lo sportello di BOOREA sarà definito anche un appuntamento presso lo sportello UNIPOL BANCA più comodo (ce ne sono disponibili 4 a Reggio Emilia, 1 a Novellara e 1 a Cavriago).

Federconsumatori raccomanda di NON PRESENTARSI IN BANCA SENZA ESSERE PRIMA PASSATI DALLO SPORTELLO DI BOOREA”. 

“Quando vi rivolgerete, previ appuntamento, allo sportello UNIPOL scelto dovete avere con voi :  Libretto di prestito sociale originale,  documento di riconoscimento in originale di ogni intestatario,  Codice Fiscale in originale (tessera sanitaria).
Presso lo sportello Unipol, con questa documentazione, il socio intestatario sottoscrive la proposta di cessione parziale del credito, sottoscrivd  la notifica di cessione parziale del credito, ritira l’assegno circolare nominativo non trasferibile”. 

Non è chiaro comunque a quanto ammonta la prima tranche del rimborso che, a fine operazione, ammonterà al 50% del prestito perduto. 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *