Pagliani reintegrato in consiglio

23/2/2015 – Giuseppe Pagliani è tornato oggi pomeriggio al suo posto in Sala del Tricolore. È stato reintegrato con effetto immediato nelle sue funzioni di consigliere comunale di Forza Italia a Reggio Emilia e di consigliere provinciale a palazzo Allende. 
Una nota in questo senso era pervenuta in mattinata dalla Prefettura alla segreteria generale del Comune ed è stata comunicata al consiglio comunale oggi pomeriggio, in apertura di seduta, dalla presidente Emanuela Caselli.Pagliani, pur influenzato, si è presentato in Sala del Tricolore alle 15,30 e ha ripreso immediatamente il suo posto accanto a Claudio Bassi e Nicolas Caccavo.
Prima, nel porticato di Palazzo civico, ha risposto alle domande dei giornalisti, affermando fra l’altro che “la politica reggiana è stata cieca” di fronte alle infiltrazioni delle mafie. “Non avevamo capito il livello di infiltrazione, del resto lo dimostrano i viaggi elettorali a Cutro di Delrio, della Spaggiari, di Filippi. Solo oggi ne abbiamo piena

consapevolezza”.

Pagliani era stato sospeso temporaneamente da consigliere a seguito dell’arresto avvenuto nella notte del 28 gennaio nell’ambito dell’operazione Aemilia, su richiesta della Dda di Bologna. Dopo 22 giorni di ingiusta detenzione, il Tribunale del Riesame ha annullato su tutta la linea l’ordinanza di custodia cautelare, e giovedì Pagliani e stato scarcerato “senza riserva alcuna” e ha potuto far ritorno a casa ad Arceto.
Il reintegro in Sala del Tricolore avverrà già oggi nella consueta seduta del consiglio consiglio comunale. Al suo posto era subentrata temporaneamente Roberta Rigon, prima dei non eletti in Forza Italia, che per questo ha dovuto dimettersi dal consiglio comunale di Fabbrico. 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    23/02/2015 alle 16:28

    Certo che pure la Procura della Repubblica ha segnalato quella famosa cena al Ristorante Antichi Sapori costruito dai Talarico a Villa Cade’ in Provincia di RE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *