“Ora il Comune non si trinceri dietro le responsabilità di Iren”

di Stefania Violi*

“Un bagno di umiltà. O se preferite prendiamoci il carico delle proprie responsabilità.
Leggo sul giornale di ieri l’articolo della Senatrice PD Leana Pignedoli, mia conterranea che stimo. “Preoccupiamoci di prendere consapevolezza della dimensione di quanto ci sta capitando. Occorre una classe dirigente all’altezza e non ripiegata in difese di ufficio”.
Si parlava d’altro, è vero. Ma voglio riproporre in senso lato un concetto sacrosanto.
In consiglio comunale vedo spesso una madre che fatica a vedere i difetti dei propri figli. Sarà umano e fisiologico… Ma dove porta?

Bollettino meteo con previsioni allarmistiche… ma non troppo…
Ieri notte, a fronte di una nevicata già copiosa, i mezzi non erano in azione, per lo meno non lo erano nel modo capillare che sarebbe stato auspicabile; per tutta la mattinata non ho visto di meglio.

Prego con questo l’amministrazione di non trincerarsi dietro a supposte responsabilità IREN al riguardo. I reggiani si meritano qualcosa di meglio del solito scaricabarile”.

(*Vice Presidente Alleanza Civica Grande Reggio Progetto Reggio)

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Oscar Rispondi

    08/02/2015 alle 14:15

    Cara Stefania, ovviamente non posso che essere con lei d’accordo, ma come ben sa la procedura dello “scaricabarile” è da tempo uno sport nazionale largamente praticato da politici e dirigenti, a tutti i livelli,tanto da dimostrare di essere completamente avulsi dai problemi reali della cittadinanza in qualsiasi situazione sia di prevenzione che di emergenza.Mi auguro che questo suo legittimo ed inequivocabile appello venga accolto con tutta la serietà e l’impegno del caso da chi è preposto a mettere in campo azioni efficaci e virtuose in tal senso.Cordialmente Oscar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *