Ndrangheta, assemblea dei sindaci: Bini chiede le dimissioni di Coffrini. “Ci va di mezzo la nostra credibilità”

2/1/2015 – Un applauso scrosciante ha sottolineato l’intervento di Enrico Bini primo cittadino di Castelnovo Monti ed ex presidente antimafia della Camera di commercio, nel corso dell’assemblea dei sindaci convocata dopo l’operazione Aemilia contro la ndrangheta reggiana. 
Applauso scoppiato quando Bini, a conclusione del suo discorso, è tornato a chiedere con forza le dimissioni del sindaco di Brescello Marcello Coffrini.
“Provo imbarazzo a trovarmi in questa aula con un Comune che nonnha ancora fatto i conti con le cose che ha detto. Avevo detto che non avrei più partecipato a riunioni in cui fossero presenti certe persone, e oggi sono qui per senso di responsabilità. Ma bisogna fare i conti con quello che è accaduto, altrimenti non abbiamo credibilità. Se le forse dell’ordine hanno sequestrato beni per 150 milioni di euro qualcuno deve chiedersi perchè, e qualcuno deve fare un passo indietro”. Ma nel documento finale, dell’appello di Bini non c’è traccia: politicamente troppo scomodo.
(p.l.g.) 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *