L’Enel chiede scusa agli emiliani: “Colpa degli alberi caduti e dello sticky snow”

9/2/2015 –  “A nome di tutto il Gruppo chiedo scusa per il disservizio ai nostri concittadini e clienti”. Lo ha detto Livio Gallo, direttore divisione infrastrutture e reti globali di Enel, in conferenza stampa a Bologma per fare il punto sul blackout. “Nella situazione data credo abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare”. Il blackout, spiega Enel, è stato provocato da due fattori principali: la caduta di alberi, che ha impattato sulle linee, e soprattutto il fenomeno della neve bagnata, o ‘sticky snow’. In serata Enel ha comunicato che l’emergenza black-out a Reggio Emilia è terminata, mentre nel Bolognese “è sceso a meno di 2.000 il numero delle utenze disalimentate, che si ridurranno a qualche centinaio in serata”. Si continuerà a lavorare “per portare la rete in condizioni di normale esercizio e disinstallare gradualmente i 90 gruppi elettrogeni al momento in funzione”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *