In manette tre ladri di rame: avevano appena saccheggiato il cimitero di Cadè

4/2/2015 – Tre ladri di rame che avevano appena saccheggiato il cimitero di Villa Cadè, portando via anche i cornicioni dei loclu,  sono stati arrestati dalla Volante della Polizia questa notte, intorno alle 2,45. 

Gli agenti, che erano in normale servizio di pattuglia, hanno fatto in tempo a bloccare un furgone, con la parte posteriore rivolta verso l’ingresso del cimitero, pronto per partire e sul quale stavano salendo in fretta due individui. I tre occupanti sono stati identificati  per Gurpreet SINGH,  Shari DE CRISTOFORO  e Tiberio Iuri DE CRISTOFORO, tutti poco più che ventenni  e con precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio.
Nell’abitacolo del furgone c’erano una trancia di grandi dimensioni, nonché tre paia di guanti bagnati e sporchi di terra, come tra l’altro erano bagnati gli abiti indossati dai ladri.
 Le perquisizioni effettuate nell’immediatezza permettevano di rinvenire delle torce a led nelle tasche di due di loro, e una notevole quantità di rame accatastata nel cassone del veicolo.

I tre erano riusciti ad asportare diverse grondaie da alcune cappelle del cimitero, alcuni cornicioni in rame posti a protezione di una serie di loculi a muro nonché circa 4 metri di pluviale da una palazzina da loro “visitata” in via Reggiolo,  pochi minuti prima di portarsi in via Palladio.

Le perquisizioni venivano successivamente estese alle abitazioni dei tre malviventi dove sono stati sequestrati oggetti compatibili per destinazione d’uso con quelli rinvenuti sul furgone. I tre sono stati arrestati per il reato di furto aggravato continuato inn comcorso. 

Le indagini su eventuali responsabilità dei tre in altri furti di metalli avvenuti in provincia sono al momento al vaglio degli uffici investigativi della Questura di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *