I dolori della Cna reggiana: il presidente Dallari sospeso dalle cariche nazionali

24/2/2015 – Il presidente provinciale della Cna di Reggio Emilia, Nunzio Dallari, è stato sospeso dal direttivo nazionale dell’associazione perchè indagato nell’inchiesta Octopus relativa al colossale giro di finanza illegale e fatture false che ruotava intorno a giornalista Marco Gibertini.
L’indagine a carico di Dallari riguarda i rapporti tra la sua Baiso Trasporti e le società di Gibertini (ora tornato in carcere nell’ambito dell’inchiesta Aemilia) relative alle sponsorizzazioni della trasmissione Poke Balle. Fatture regolari, ma che la Guardia di Finanza ritiene “gonfiate”.
Della sospensioni di Dallari parla Giovanni Tizian in un articolo sull’Espresso on line dedicato alle vicende della Cna emiliana, a cominciare dalla possibile espulsiome della presidente della Fita Cinzia Franchini, che davanti alla commissione antimafia ha detto che la Cna non l’ha sostenuta nelle sue battaglie, sino al coinvolgimento dell’ex vicepresidente Mirco Salsi nell’inchiesta Aemilia, sino allo scontro sul consorzio Fitalog presieduto da Enrico Bini.
La notizia è stata confermata dal presidente nazionale della Cna Daniele Vaccarino: “Il presidente Dallari è stato sospeso dalle cariche nazionali, non potrà quindi partecipare alle riunioni del direttivo nazionale – ha dichiarato all’Espresso on line – e finché non c’è una sentenza di condanna il nostro statuto non prevede l’espulsione. Non possiamo esporre sulla pubblica piazza una persona solo perchè indagata, ma abbiamo preso posizione. Noi siamo per la legalità, e lo dimostriamo con i fatti: lo sa che il primo atto appena mi sono insediato è stato quello di dare la solidarietà a Cinzia Franchini?”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *