Guastalla, preso l’esibizionista terrore delle runner

22/2/2015 – Da oltre due mesi rivolgeva le sue luride attenzioni a una giovane runner reggiana: compariva all’improvviso davanti alla ragazza dapprima rivolgendole frasi morbose riferite ad inviti a sfondo sessuale, arrivando anche a mostrarsi nudo, nella più classica delle esibizioni. Dopo  frasi morbose e  gesti di autoerotismo rivolti alla ragazza scompariva nel nulla. Diverse le apparizioni negli ultimi due mesi a Guastalla, dove l’uomo agiva in maniera sistematica tanto fa farlo ritenere un vero e proprio esibizionista seriale.

Le indagini dei Carabinieri hanno però posto fine agli squallidi atteggiamenti dell’uomo che è stato identificato dai militari in forza alla Stazione di Guastalla a cui la ragazza aveva sporto denuncia. Con l’accusa di molestie continuate a sfondo sessuale e atti osceni in luogo pubblico i Carabinieri hanno denunciato alla Procura reggiana un operaio 46enne del paese.

La sua vittima è una ragazza di 27 anni, che subiva le attenzioni del maniaco da novembre ma  potrebbe non essere l’unica runner presa di mira.
L’uomo agiva con una tecnica collaudata: alla guida della sua macchina superava la ragazza intenta a correre, per poi attenderla più avanti. Al suo passaggio le rivolgeva morbosi inviti a sfondo sessuale arrivando anche ad attenderla in macchina scendere con i pantaloni abbassati mostrando i genitali. Apparizioni improvvise che avevano creato paura nella ragazza che quindi si è rivolta ai Carabinieri, e ha riconosciuto l’esibizionista nel corso di una seduta fotografica. Inoltre l’auto risulta intestata all’operaio,  denunciato  per atti osceni in luogo pubblico con l’aggravante della continuazione del reato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *