Gonfio di alcol e droga, minaccia la madre e il fratellino di 9 anni con coltellaccio da cucina: arrestato per maltrattamenti

9/2/2015 – Le Volanti della Polizia hanno arrestato sabato sera C.D., ventunenne della provincia  reggiana, per il reato di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.
L’intervento alle 22.30, quando il 113 ha ricevuto l’appello disperato di una donna costretta a barricarsi in camera da letto in quanto il figlio maggiore, in preda all’alcool e agli stupefacenti,  si era scagliato contro di lei e contro l’altro figlio di 9 anni minacciandoli con un coltello da  cucina.
Giunte sul posto le Volanti sono riuscite a entrare nell’appartamento con le chievi lanciate dal balcone dalla donna terrorizzata.
Nell’appartamento il giovane si è scagliato  subito contro gli Agenti brandendo un coltello da cucina con lama di 22 cm, e solo grazie alla prontezza degli operatori si è evitato il peggio: l’uomo era in preda a un raptus di follia.
Dopo aver ammanettato l’esagitato, gli agenti hanno raggiunto la madre ed il suo piccolo in camera da letto, entrambi sotto choc.
La donna ha raccontato che C.D. non era nuovo a questi comportamenti e che solo due mesi prima era stata trasportata in ospedale per le botte ricevute dal figlio maggiore.
La causa di tuttl sarebbe una forte dipendenza del soggetto a stupefacenti e alcool. Dopo un lungo calvario, questa volta la domna sk è fatta coraggio e ha sporto denuncia, cercando in tal modo di salvaguardare anche l’incolumità del figliolettomdi 9 anni, connla speranza che per il maggiore, con la pena, si aprano anche le porte della disintossicazione e della riabilitazione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *