Frusta con la cinghia la moglie incinta, davanti al figlioletto di 18 mesi: arrestato nigeriano violento

9/2/2015 – Frusta con la cinghia la moglie incinta davanti al figlioletto di otto mesi: arrestato nigeriano  a Reggio Emilia.
Il fatto nella mattinata di domenica: gli agenti di Polizia, intervenuti in un condominio di via Dalmazia, hanno trovato nell’androme le Volanti due ragazze nigeriane una delle quali, vestita del solo pigiama, sofferente. La giovame raccontava di essere stata per l’ennesima volta picchiata selvaggiamente dal marito, poco più che trentenne nonostante il suo delicato stato di gravidanza.
Il tutto era nato dal fatto che la ragazza aveva smarrito alcuni documenti il giorno prima, motivo per cui il maritl aveva sfogato la propria ira colpendo con una cinghia la moglie in stato interessante di 4 mesi, e per di più alla presenza del loro figlioletto di soli 18 mesi. 
Dalle informazioni raccolte, inoltre, sono venuti a galla altri episodi di violenza gratuita a cui la giovane era stata sottoposta dal marito violento.
I.C. veniva pertanto arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La donna soccorsa è stata curata per alcuni ematomi al Pronto Soccorso del Santa Maria nuova: scongiurata la perdita del feto, è stata dimessa con prognosi di 7 giorni.

La giovane madre è stata informata, come di consueto in situazioni del genere, della presenza di centri antiviolenza a cui rivolgersi per ottenere assistenza e ,nel caso, anche un tetto. 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *