Delitto di Forche, svolta clamorosa: arrestati il fratello di Marco Montruccoli e la sua ex per quasi 3 chili di droga

11/2/2015 – Svolta questa mattina nell’ambito dell’indagine sull’omicidio di Marco Montruccoli, l’imprenditore edile padre di tre figli assassinato una settimana fa a coltellate nell’abitazione del fratello Matteo, 39 anni, alle Forche di Puianello, nel comune di Quattro Castella (Reggio Emilia). Matteo Montruccoli, ancora ricoverato in ospedale per le ferite riportate quella sera, è stato sottoposto a decreto di fermo emesso dal sostituto procuratore di Reggio Emilia, Maria Rita Pantani. La sua ex fidanzata, Silvia Raso, 43 anni, è stata arrestata in flagranza dai carabinieri del Nucleo investigativo di Reggio Emilia.
L’accusa per entrambi è concorso in detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio.
Nell’abitazione della donna e in un maneggio da lei frequentato i carabinieri hanno sequestrato in tutto 1,8 chili di marijuana e un chilo scarso di cocaina.
Risultano indagate anche altre due amiche di Matteo Montruccoli, una 26enne di Reggio Emilia e una 36enne di Quattro Castella.
Sono state le indagini sull’omicidio a far scoprire nell’abitazione,  ai carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Reggio Emilia, comandati dal colonnello Paolo Zito,  alcuni grammi di cocaina. Da qui l’ipotesi investigativa sul movente del delitto da ricercare in un regolamento di conti per un traffico di droga. Giro nel quale la vittima, forse ammazzata mentre tentava di difendere fratello, nonc’entrava niente. Quidi lo sviluppo degli accertamenti che hanno portato alle perquisizioni effettuate questa mattina e ai due provvedimenti restrittivi. Intanto i presunti assassini di Marco Montruccoli, identificati in due cittadini albanesi, sono ancora uccel di bosco e ricercati.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *