La Cna nazionale non ha sospeso Dallari. Il presidente Vaccarino corregge la dichiarazione all’Espresso

25/2/2015 – Contrordine. Il presidente provinciale della Cna di Reggio Emilia Nunzio Dallari non è stato sospeso dalle cariche nazionali dell’associazione. Lo ha chiarito ieri la stessa Cna nazionale a reggioreport.it , correggendo vistosamente,  o meglio smentendo di fatto,  la dichiarazione del presidente nazionale Daniele Vaccarino riportata tra virgolette in un articolo di Giovanni Tizian su l’Espresso on line.
Daniele Vaccarino ha dichiarato a Reggio Report: “Nunzio Dallari non ha più partecipato alle riunioni nazionali” ma “non è un’autosospensione. Ha preferito non partecipare alle riunioni.Non ci sono in atto provvedimenti nei suoi confronti, trattandosi di un’accusa e non di una sentenza”. Quindi nessuna sospensione: Dallari è nella pienezza delle sue funzioni.
Il problema, secondo l’Espresso on line, era sorto rispetto alla coinvolgimento del presidente di via Maiella nell’inchiesta Octopus, in relazione di fatture per 25 mila
euro in tre anni emesse dalla sua ditta di trasporti per le sponsorizzazioni della trasmissione di Telereggio Poke Balle, gestita direttamente e curata dal giornalista Marco Gibertini, ritenuto secondo le accuse l’uomo chiave di un colossale giro di fatture false, giro nel quale sono tirati in ballo diversi esponenti della Cna, tra cui l’ex vicepresidente Mirco Salsi della Reggiana Gourmet.
Questa infatti, ladichiarazione di Vaccarino (che con Tizian ha parlato anche del caso Cinzia Franchini) riportate dall’Espresso ( e rilanciata da reggioreport.it) . “Il presidente Dallari è stato sospeso dalle cariche nazionali, non potrà quindi partecipare alle riunioni del direttivo nazionale – ha dichiarato all’Espresso on line – e finché non c’è una sentenza di condanna il nostro statuto non prevede l’espulsione. Non possiamo esporre sulla pubblica piazza una persona solo perchè indagata, ma abbiamo preso posizione. Noi siamo per la legalità, e lo dimostriamo con i fatti: lo sa che il primo atto appena mi sono insediato è stato quello di dare la solidarietà a Cinzia Franchini?”.

La dichiarazione di ieri a reggioreport. è invece di ben altro tenore: una netta smentita, o almeno una marcia indietro. C’e stato un fraintendimento col noto giornalista antimafia?
Di certo un piccolo giallo c’è, perchè Tizian ha confermato di aver parlato  col presidente Vaccarino e di aver scritto quello che gli ha detto.
In ogni caso, la posizione di Dallari è stata chiarita: non ha subito alcuna sospensione dal direttivo nazionale, nè vi sono al momento procedimento interni in corso nei suoi confronti.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *