Controlli sulle armi. Arrestato collezionista: aveva anche un fucile rubato

8/2/2015 – Su disposizione del Questore di Reggio Emilia Isabella Fusiello, proseguono i controlli a tappeto della Polizia di Stato su titolari di licenze per detenzioni di armi.
In settimana, nel corso di un accertamento nell’abitazione di un collezionista  in possesso di regolare licenza, residente in provincia,  tra le oltre sessanta armi detenute legalmente è stato trovato anche un fucile detenuto illegalmente, provento di un furto avvenuto a San Martino in Rio nel 2008.
L’uomo, incensurato, è stato tratto in arresto per detenzione illegale di arma comune da sparo e sottoposto ad indagine in stato di libertà per il reato di ricettazione.
Tutte le armi rinvenute, poi, sono state ritirate in via cautelare e la Divisione Polizia amministrativa della Questura sta effettuando accertamenti approfonditi per l’adozione dei provvedimenti di revoca della licenza.
L’operazione – si sottolinea in Questura – si inquadra in una vasta opera di monitoraggio e controllo dei soggetti che risultano detenere un elevato numero di armi.
Questo di oggi non è il primo caso. Già in agosto alcuni controlli amministrativi in materia di armi hanno portato all’arresto per di un reggiano per detenzione illegale di munizionamento da guerra e diverse armi comuni da sparo. Nei suoi confronti sono scattati il diniego alla detenzione di armi e la revoca della licenza di collezione, con conseguente ritiro di un autentico arsenale: oltre mille armi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *