City of Cooperation, sito web reggiano (e bilingue) per l’Expo. In vetrina già sessanta aziende

1/2/2015 – E’ in rete il portale web City of Cooperation, nato per raccontare e presentare la cooperazione reggiana in vista di Expo 2015. Nato da un progetto di Legacoop, è ora diventato una iniziativa unitaria, grazie al suo allargamento alle associate di tutte le centrali cooperative. ”Questa intesa – spiega Roberto Meglioli, curatore del progetto per dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – è molto importante. Da una parte segnala la volontà di forte collaborazione tra le organizzazioni cooperative reggiane, dall’altra permetterà di dare una visione reale e completa del mondo cooperativo del nostro territorio”.
Il portale www.cityofcooperation.coop, in italiano e inglese, racconterà Reggio Emilia come città della cooperazione: un modello sociale ed economico i cui valori e punti di forza sono estremamente attuali, e sicuramente di interesse per tanti tra i visitatori di Expo 2015. ”I destinatari – aggiungono Giuseppe Alai  e Andrea Volta dell’Alleanza delle Cooperative Italiane – saranno principalmente i cittadini italiani e stranieri interessanti a conoscere Reggio Emilia e la sua cooperazione, i turisti che orbiteranno durante il periodo di Expo sulla nostra città, le cooperative italiane e straniere che intendono confrontarsi con altri modelli cooperativi e i giovani interessati ad avviare un’attività cooperativa”.
Nel portale sono già presenti una sessantina di realtà imprenditoriali legate al sistema cooperativo che si presenteranno con i loro prodotti e servizi al mondo e all’Italia e si offriranno come luogo di visita a gruppi organizzati interessati a scoprire tramite percorsi turistici uno dei luoghi di insediamento dell’economia mutualistica più radicata al mondo. Si tratta di imprese del settore agroalimentare, sociale, dei servizi e della ristorazione, delle costruzioni e dell’industria, dell’abitazione, della Grande Distribuzione Organizzata, oltre alle cooperative di comunità.
“La filosofia di City of cooperation – spiega Stefania Carretti, che ha curato la realizzazione del portale – che sarà attivo anche dopo l’Expo 2015, è basata su due aspetti principali: sulla rappresentazione della complessa rete dell’intero sistema cooperativo di Reggio Emilia e all’area vasta emiliana e sulla collaborazione e partecipazione attiva con il progetto Expo del Comune di Reggio Emilia”.
Una parte molto importante del portale è dedicata agli itinerari cooperativi, che permetteranno ai visitatori del sito di studiare e realizzare veri e propri percorsi nel mondo della cooperazione reggiana, partendo dalla “Via del Lambrusco”, dalla “Via del Parmigiano Reggiano” e dalla “Via dell’innovazione sociale”.
Chi vorrà conoscere da vicino City of Cooperation, che si trova anche su facebook (https://www.facebook.com/pages/City-of-Cooperation), può scegliere di visitare singole cooperative e approfondire le “vie” rappresentative che caratterizzano il nostro territorio. Sono già 24 le cooperative attivate per visite e incontri, per un totale di 30 siti produttivi, tra latterie sociali, cantine, centri per i servizi educativi ed assistenziali, cooperative di produzione e lavoro, della distribuzione, di abitazione, culturali e turistiche.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *