Circolo del Casino, in corso aumento di capitale. Come fare per le quote dei “vecchi”

16/2/2016 – Prosegue l’attività dell’Immobiliare Circolo del Casino di Reggio Emilia dopo l’approvazione da parte dei soci dell’aumento di capitale sociale e dell’adeguamento dello Statuto sociale.
I soci avranno tempo fino al 15 marzo per provvedere, secondo le proprie quote, all’aumento del capitale sociale deliberato in assemblea.
 
Operazione complessa per alcuni azionisti che si sono ritrovati ad essere proprietari di quote ancora intestate ai genitori deceduti e non inserite, a suo tempo, nella denuncia di successione.
Da qui, la preoccupazione di non sapere come onorare quanto deliberato a larghissima maggioranza dall’assemblea straordinaria del 29 ottobre scorso che consentirà, grazie a un investimento di 103.30 euro per ogni vecchia azione, di effettuare alcuni importanti interventi di ammodernamento strutturale, edilizio e tecnologico a Palazzo Tirelli (già Gabbi) con l’intenzione di restituirlo alla sua funzione storica di “salotto” della città.
 
“Non vi è nulla di cui preoccuparsi – rassicura il presidente dell’Immobiliare Circolo del Casino, Camillo Galaverni – agli azionisti che scoprono di trovarsi in questa situazione chiediamo di procedere ad alcune verifiche per le quali possiamo essere di aiuto”.
 
Gli azionisti che si sono scoperti eredi di quote della Immobiliare Circolo del Casino dovranno:
 
1.individuare la data di apertura della successione, che coincide con la morte del de cuius, tenendo presente che se questa è compresa tra il 25.10.2001 e il 02.10.2006, essendo stata in tale periodo abolita l’imposta di successione, l’unico adempimento da svolgere è quello di informare la società emittente i titoli, dando le istruzioni per la volturazione dei titoli stessi agli eredi;
2.se la scomparsa è avvenuta in un periodo diverso da quello sopra indicato verificare se sussisteva l’obbligo di presentare la denuncia di successione tenendo presente che l’esonero dalla dichiarazione poteva sussistere al verificarsi contemporaneamente delle seguenti condizioni:
a.eredità devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto;
b.attivo ereditario con un valore non superiore a euro 100.000,00;
c.attivo ereditario non comprendente beni immobili o diritti reali immobiliari.
Anche in questo caso l’unico adempimento da eseguire è la presentazione di una autodichiarazione nella quale si dichiara di avere i requisiti per l’esonero dalla dichiarazione, da redigersi nel rispetto di alcune formalità, e da presentare alla società emittente i titoli.
 
Chi non rientrasse in nessuna delle due ipotesi precedenti dovrà invece presentare un’integrazione di dichiarazione di successione informando poi la società degli estremi e delle modalità della stessa.
 
“L’Immobiliare Circolo del Casino – conclude il presidente Galaverni – è sempre a disposizione dei soci per fornire eventuali chiarimenti telefonando allo 0522 – 518525 interno 326”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *