Cent’anni fa l’uccisione di Baricchi e Angioletti al comizio di Cesare Battisti. Rievocazione contro la guerra alla Camera del Lavoro

 23/2/2015 – Serata contro la guerra “per ricordare, per riflettere” promossa da Camera del Lavoro di Reggio Emilia e da Istoreco, il 25 febbraio, sul filo del ricordo di un episodio drammatico quanto rimosso della storia reggiana: l’uccisione di due giovani che contestavano un comizio interventista dell’eroe Cesare Battisti, impiccato dagli asburgici nel luglio 2016 a Trento.

Ma ecco come la Camera del Lavoro e Istoreco rievocano l’episodio: “La sera del 25 febbraio 1915, durante una manifestazione contro un comizio di Cesare Battisti che chiedeva l’intervento dell’Italia nella guerra, davanti al Teatro Ariosto di Reggio Emilia furono uccisi dalle forze di polizia due giovani lavoratori, Mario Baricchi e Fermo Angioletti.
Avevano 18 anni: uno era operaio delle Officine Reggiane e l’altro era muratore.
Non esiste nella città una memoria diffusa di questi fatti e sono stati dimenticati i nomi di Mario Baricchi e di Fermo Angioletti.
Solo le associazioni e i soggetti riuniti nella Scuola di Pace si impegnano per portare fuori dall’oblio e dal silenzio questa vicenda”.
Mercoledì alle 18, nel salone della Camera del Lavoro, ne parleranno  gli storici Alberto Ferraboschi, Gianluca Fruci e Massimo Storchi, con Guido Mora, segretario della Camera del Lavoro e Luciano Berselli, Centro studi R60  Cgil.

Il 18 marzo un altro incontro con due docenti di storia, Mariagrazia Mericci e Giovanni Scirocco, sul tema del crollo dell’internazionale socialista davanti allo scoppio della guerra.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *