Allerta neve per 66 ore: in pianura possibili anche 30 centimetri

4/2/2015 – È scattato ieri sera alle 18 l’allerta neve diramato dalla protezione civile dell’Emilia-Romagna e valido su tutta la regione per 66 ore, sino alle 12 di venerdì 6 febbraio.
La fase di attenzione prevede su tutto il territorio neve, vento forte (escluse le zone di pianura tra Modena e Piacenza), mare agitato su tutta la costa e criticità idrogeologica e idraulica su Appennino orientale e nella pianura di Forlì-Ravenna.

Da ieri sera – si legge nel comunicato 2/2015 dell’Agenzia regionale di Protezione civile – precipitazioni nevose sui rilievi appenninici a carattere debole-moderato. Quota neve sul settore centro-occidentale intorno a 300-500 metri, sul settore orientale 600-800 metri; sono previsti fenomeni di acqua mista a neve sulle pianure occidentali senza accumuli.

Dalla serata di oggi, mercoledì 4  – continua la Protezione civile – l’approfondimento di un minimo depressionario sull’alto Tirreno in lento spostamento verso est determinerà un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche su tutta la Regione con precipitazioni moderate, localmente a carattere di rovescio. Si prevedono nevicate moderate, localmente abbondanti, con quota neve fino alla pianura su tutto il settore centro-occidentale; estensione delle nevicate in pianura sul settore orientale nel corso della serata di giovedì. I quantitativi di neve sono previsti superiori ai valori di soglia su tutto il territorio appenninico e sulle pianure di Parma-Piacenza e Modena-Reggio Emilia. Accumuli previsti: pianura 10-30 cm, collina 20-40 cm, montagna superiore a 50 cm.

Inoltre, secondo la nota della Protezione civile, sono previste piogge intorno a 45 mm in 24 ore sulla pianura di Forlì-Ravenna per la giornata di giovedì, con venti forti da nord-est con valori massimi di 75 km/h e raffiche fino 110 km/h sul settore costiero e rilievi orientali, valori massimi di 65 km/h con raffiche fino a 85 km/h sui rilievi appenninici centro-occidentali e valori massimi di 45 km/h con raffiche fino a 75 km/h sulle pianure centro-orientali. Infine per giovedì è previsto mare agitato con altezza dell’onda, proveniente da est/nord-est, prevista superiore a tre metri dalle 12 di giovedì, con l’altezza media del mare che supererà la soglia di 0,8 metri nella serata. Pertanto si prevedono condizioni di ingressioni marine lungo la costa. Al largo il mare sarà molto agitato (onda 4-6 metri).

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *