Violenze sull’ex compagna: ghanese condannato a 1 anno e 6 mesi senza condizionale

13/1/2015 – Un ghanese di 43 è stato condannato dal giudice di Reggio Emilia a un anno e sei mesi di reclusione, senza condizionale, per maltrattamenti nei confronti della ex compagna. L’uono, Cofee Yao Miniza è stato arrestato e tradotto in carcere dalla Polizia.
Dopo numerosi episodimdi violenza, nel marzo 2014 la donna, dopo l’ennesima aggressione,  decide di denunciare tutto alla Polizia Reggio Emilia. In quella occasione COFEE YAO MINIZA,  dopo aver l’ex compagna sotto la sua abitazione, l’ha avvicinata e ha cominciago ad aggredirla verbalmente con pesanti offese ed ingiurie. la discussione continuava all’interno dell’abitazione della donna, dove l’uomo l’aveva spinta senza darle possibilità di chiedere soccorso e, qui, la donna veniva schiaffeggiata al volto e poi scagliata contro una parete.

Il ghanese, visto che la ex compagna provava a prendere il suo cellulare per chiamare il 113, si impossessava e del telefonino  la colluttazione proseguiva all’esterno dell’appartamento e qui  un vicino, attirato dalle urla, interveniva e  poneva fine alla violenza, facendo allontanare il Cofee. Di fronte agli agenti intervenuti, la donna scossa ed intimorita dalla violenza subita, dichiarava di esser pronta a denunciare l’uomo e riferiva di numerosi altri episodi di violenza e prevaricazione subiti in precedenza, che l’avevano indotta ad interrompere quella relazione. Tuttavia la fine del rapporto non aveva posto fine ai soprusi del Cofee, fino all’ultimo grave episodio. Al Cofee, già sottoposto alla misura del divieto di dimora nella città di Reggio Emilia, più volte violata, è stato negato il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *