Usavano cellulare rubato, coniugi reggiani nei guai. Col codice Imei in due mesi i Carabinieri hanno recuperato dieci smartphone

25/1/2015 – Due coniugi reggiani sono finiti nei guai per telefonino cellulare rubato nell’abitazione di una donna correggese.
Sono stati denunciati dai carabinieri di Correggio per il reato di ricettazione. I militari hanno effettuato anche una perquisizione nella casa dei due sospettati, i quali hanno confermato l’utilizzo del telefono corrispondente a quello rubato riferendo di non ricordare però da chi l’avessero comprato.
Il cellulare è stato quindi sequestrato per essere successivamente restituito al derubato.
Nei guai sono finiti marito e moglie di 80 e 48 anni trovati in possesso del cellulare Nokia E 63 che le indagini tecniche, condotte successivamente alla ricezione della denuncia di furto, hanno rivelato che veniva utilizzato dalle sim card intestate alla coppia.
Le indagini sono scattate dopo la denuncia di furto in abitazione da parte di un 40enne di Correggio nel corso del quale, oltre a vari monili in oro, era stato rubato anche un cellulare Nokia E 63. I militari hanno monitorato il cellulare rubato riuscendo ad accertare che lo stesso veniva utilizzato dai coniugi residenti a Reggio Emilia, sui quali si sono concentrate le indagini che hanno portato alla denuncia per ricettazione.
Riscontri investigativi resi possibili grazie al codice IMEI ovvero «International mobile equipment identity» un codice di 15 cifre che in pratica costituisce la carta di identità di ogni cellulare. La conferma del possesso del telefono è stata poi accertata quando i Carabinieri di Correggio hanno fatto visita ai due coniugi, che hanno cercato di giustificarsi sostenendone l’acquisto in buona fede, aggiungendo però di non ricordare da chi l’avessero comprato. Una giustificazione assolutamente generica, che comunque non solleva i due dalle loro responsabilità, ragion per cui sono stati denunciati per ricettazione.
Grazie al codice IMEI, solo negli ultimi due mesi i Carabinieri di Reggio hanno recuperato una decina di telefoni
cellulari (in prevalenza iphone 4s, iphone 5s, Samsung Galaxy) e hanno denunciato per ricettazione 11 persone.
 

 
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *