“Mafie, fare luce sulle accuse di Sonia Masini al Pd e a Bonaccini”

di Gianluca Vinci* e Gabriele Del Monte**
301/2015 –  Leggendo le dichiarazioni di Sonia Masini, riportate dal quotidiano LaRepubblica, riguardo il comportamento tenuto dal PD nei suoi confronti quando si è sentita oggetto di attacchi mafiosi , non si può non restare a bocca aperta. Il PD, secondo quanto dichiarato dalla Masini, ex sindaco ed ex presidente della Provincia di Reggio Emilia, sarebbe rimasto ‘gelido’ davanti alla sua volontà di denunciare i gravi fatti. Per quanto ci riguarda, come Lega Nord non possiamo che dirci esterrefatti. Ma come, il PD che in questi anni ha fatto ripetute dichiarazioni pubbliche, in realtà avrebbe avuto un comportamento interno per così dire debole?

Ci domandiamo inoltre perché Sonia Masini non abbia comunque denunciato quanto accadeva, come era suo obbligo fare nel rispetto della funzione pubblica che svolgeva. Molti nostri esponenti, tra i quali Catia Silva di Brescello, combattono e denunciano quotidianamente gravi fatti e lo stesso fanno molti cittadini sconosciuti alle cronache.
Al di là delle scelte dell’ex presidente Masini non si può comunque rimanere fermi.

E’ d’obbligo comprendere quali sono stati i provvedimenti contrastati dalle cosche. Tra le battaglie per le quali Sonia Masini sarà ricordata, ma solo per citarne una, possiamo indicare il salvataggio dell’Ente Fiera reggiano, provvedimento da sempre contrastato da buona parte del PD, compreso l’ex sindaco Del Rio, e cancellato nei giorni scorsi dal neo Presidente Manghi con una variazione di bilancio. Una vicenda che ha registrato una forte spaccatura del Partito Democratico e che riguarda un’area vasta situata alle porte della città e della nuova stazione Mediopadana. Area che ora rischia di essere abbandonata al suo destino o meglio a una procedura fallimentare.

A tutte le istituzioni chiediamo dunque particolare attenzione per questa area della città  e per quello che sarà il suo. Chiediamo inoltre al Segretario Provinciale Andrea Costa di chiarire la situazione a seguito delle gravi accuse avanzate da Sonia Masini. Destano, inoltre, preoccupazione le accuse mosse da Sonia Masini nei confronti del neo Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che viene accusato di aver avuto un atteggiamento non così attento al problema delle Mafie. Da lui la Lega Nord si attende ora dei chiarimenti. Queste dichiarazioni mettono a rischio la fiducia nell’intera istituzione regionale che rappresenta e non possono essere trattate come mere problematiche interne al PD, ma devono riguardare tutta la collettività.

*segretario provinciale Lega Nord Reggio Emilia
**consigliere regionale

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *