Incinta, ma non solo: il pancione era gonfio anche di cosmetici e tutine da neonato rubate al Coin

4/1/2015 – Il pancione non era da ricondurre solo alla gravidanza avanzata,  ma anche alla presenza di corpi estranei quali cosmetici e vari capi d’abbigliamento per neonato che la donna aveva occultato sotto gli abiti indossati, asportandoli dagli scaffali del Coin all’ex mercato coperto di Reggio Emilia.
Con l’accusa di furto i Carabinieri della Stazione di Corso Cairoli hanno quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia una 32enne residente a Reggio, restituendo al responsabile dell’ipermercato i cosmetici e capi d’abbigliamento trafugati del valore di circa 400 euro.
POco dopo le 16 di ieri la centrale operativa  del Comando Provinciale di Reggio Emilia allertava un equipaggio della Stazione di Corso Cairoli perchè al Coin di Via Emilia San Pietro era stato consumato un furto di cosmetici e abbigliamento per neonati. Giunti sul posto i militari hanno preso in consegna una donna in avanzato stato interessante indicata come autore del furto dai dipendenti che l’avevano fermata. In sua disponibilità in effetti i Carabinieri rinvenivano vari capi d’abbigliamento e cosmetici per un valore di 400 euro che venivano restituiti al responsabile del negozio. La donna condotta in caserma è statw rilasciata con a carico una denuncia in stato di libertà per il reato di furto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *