Donna di 70 anni ladra per disperazione: i carabinieri la levano da guai. La sua pensione se la sono mangiata le tasse

2/12/2014 – È sempre più frequente il caso di persone che dopo una vita all’insegna dell’onestà, diventano ladre a causa della povertà che non lascia scampo.
 Ed è proprio una situazione di estremo disagio, che non rappresenta certo un caso isolato, ad aver spinto una donna di 70 anni, il giorno della vigilia di Capodanno, ad entrare in un grande magazzino di Reggio Emilia, e a impossessarsi di alcune maglie della salute per ripararsi dal freddo che in queste giornate è particolarmente pungente. 
Ma la donna è stata scoperta dal direttore del negozio in via Emilia, che ha bloccato l’anziana e  ha chiamato il 112.
 I carabinieri della Stazione di Corso Cairoli giunti sul posto ” hanno subito letto la vergognanei suoi occhi”.  Non avevano di fronte una ladra navigata, bensì una persona che in una situazione di forte disagio, che può contare solo sulla pensione sociale, ridotta praticamente a zero dalle scadenze tributarie.  
Così, i Carabinieri hanno cercato di contattare i familiari della donna, riuscendo a rintracciare il figlio che si è subito precipitato in negozio saldando le poche decine di euro dovute all’esercente. Lo stesso direttore del negozio a quel punto, essendo stato pagato il conto, ha rinunciato a  sporgere denuncia. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *