Dimentica la figlioletta all’asilo, intervengono i Carabinieri. Denunciata mamma di 22 anni

14/1/12015 –  Lei credeva che andasse una sua parente a prendere la figlioletta all’asilo. Ma all’uscita della svuola, l’incaricata non si è presentata: si era addormentata sul divano. Non si è nemmeno preoccupata che la bambina fosse a casa ne è stato possibile per la direzione scolastica riuscire a rintracciarla. Il dirigente scolastico ha quindi chiesto aiuto ai Carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia che dopo oltre un’ora sono riusciti a rintracciare la mamma.
A causa di questo inconveniente, una bambina di 4 anni residente in un paese della Provincia di Reggio Emilia non ha trovato  i genitori ad attenderla all’uscita  dell’asilo. È rimasta temporaneamente con l’insegnante, mentre  i Carabinieri si davano da fare perbrintracciare la madre. Dopo oltre un’ora la piccola veniva consegnata alla mamma.  Alla luce dei fatti accertati per la donna, che ha 22 anni,  scatterà la segnalazione  che i Carabinieri hanno inoltrato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per il reato di abbandono di minore.  “Doveva prenderla un mio familiare!” si è giustificata la mamna,  ai Carabinieri che tuttavia non si era accertata che la parente andasse effettivamente a scuola all’orario di uscita.
 La giovane mamma, alla luce dei fatti, potrebbe finire nei guai: la sua condotta verrà segnalata alla Procura reggiana in ordine al reato di abbandono di minore.
Va detto che episodi del genere sono all’ordine del giorno: in tutta Italia molte maestre sono costrette a fare straordinari non pagati per aspettare famigliari che non arrivano. Una vota erano eccezioni et cause di orza maggire, oggi è diventato un malcostume. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *