Andrea Lucchetta parla dell’allenatore ai nuovi educatori sportivi

23/1/2015 – Ci sarà anche Andrea Lucchetta, campione del mondo di pallavolo, fra i protagonisti del convegno “Rigenerazione educativa: la nuova sfida dello sport” organizzato per sabato 24 gennaio da Confcooperative Reggio Emilia e Irecoop. l’istituto di formazione della centrale cooperativa di Reggio Emilia.
Il confronto – cui interverranno esponenti delle maggiori realtà attive nello sport (dal Coni al Centro Sportivo Italiano, all’Uisp) – giunge al termine del corso di formazione per “Educatore sportivo” curato da Irecoop con il contributo della Provincia di Reggio Emilia: 300 ore di lavoro (di cui 120 di stage) sul ruolo di una figura le cui competenze tecniche e pedagogiche sono ritenute fondamentali per motivare e rimotivare i giovani verso una pratica che ha forti implicazioni di natura fisica, psicologica e sociale.
“L’ambiente sportivo – sottolineano Confcooperative e Irecoop – è, infatti, un luogo in cui i giovani si formano come cittadini, si confrontano con gli altri e costruiscono percorsi di alfabetizzazione emotiva e riconoscimento dell’altro”. “In questo percorso – proseguono gli organizzatori – l’educatore sportivo ha quindi un ruolo fondamentale, per guidare quella che diviene una vera e propria “palestra di cittadinanza”, dove mediare il rapporto con la diversità, sperimentare la cooperazione e sviluppare quel senso di autostima che in altri contesti viene meno”.
Ed è proprio della funzione sociale dell’educatore sportivo che si parlerà sabato 24 gennaio alle ore 8,45 nella sala convegni di Confcooperative, in largo Marco Gerra.
I lavori saranno aperti dai saluti degli esponenti di Confcooperative, Csi e Uisp; a seguire, un breve focus sulla formazione, le competenze e il valore dell’educatore sportivo a cura di Irecoop e la relazione di Andrea Lucchetta su “L’educazione e lo sport: il ruolo dell’allenatore tra impegno e divertimento”.
A parlare, portando le loro testimonianze, saranno poi quanti hanno partecipato al corso di formazione realizzato da Irecoop: con il coordinamento di Nicola Simonelli e  Cristiano Longoni si parlerà di sport e famiglia, pratica sportiva legata a disabilità e malattie mentali, sport come modello di inclusione sociale e dei nuovi strumenti socio-educativi per lo sviluppo dell’atleta.
Le conclusioni sono a cura della scuola regionale dello sport del Coni.
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *