7 gennaio, Reggio onora Antonio Panizzi. Lectio magistralis del direttore della British Library

3/1/2015 – “The librarian” per eccellenza sarà l’ospite d’onore del convegno di studi che i Rotary Club di Reggio Emilia e l’Università di Modena e Reggio dedicato ad Antonio Panizzi mercoledì 7 gennaio, in occasione della Festa del Primo Tricolore (Festa nazionale della Bandiera) che, esule in Inghilterra, diventò direttore della Biblioteca del British Muxeum, che grazie alla sua opera diventò la più grande del mondo.

Anthony_PanizziE il 7 Gennaio sarà proprio Denis Ready, direttore della British Library di Londra, a tenere la lectio magistralis in cui culminerà il convegno su Panizzi. all’Aula Magna dell’Università, in viale Allegri a Reggio Emilia, con inizio alle 17,30.

L’iniziativa su “Antonio Panizzi: un letterato, un patriota, un reggiano”, in occasione delle celebrazioni reggiane della Giornata Nazionale della Bandiera, si deve ai cinque Rotary Club di Reggio Emilia e a Unimore, mercoledì 7 gennaio alle ore 17.30, presso l’Aula Magna “P. Manodori” col patrocinio del Comune di Reggio Emilia e della Biblioteca Panizzi.

Antonio Panizzi – a cui è intitolata la storica biblioteca reggiana in via Farini – senatore della Repubblica Italiana, nato alla fine del Settecento a Reggio Emilia, visse a Londra dove si era rifugiato, sospettato di appartenere alla Carboneria, per sfuggire alle persecuzioni di Francesco IV d’Este. Professore di italiano tra il 1828 e il 1837 all’University College of London, nel 1856 divenne direttore generale della biblioteca del British Museum, allora biblioteca nazionale del Regno Unito, che sotto la sua direzione divenne la più grande nel mondo.

Grazie a lui fu costruita la “Reading Room”, la famosa sala di lettura a base circolare. Inoltre fece raddoppiare il numero dei volumi portandoli da 235.000 a 540.000 e  fece istituire il sistema di proprietà letteraria riservata (Copyright Act) grazie al quale, per legge, gli editori britannici devono consegnare alla biblioteca una copia di ogni libro stampato in Inghilterra.  Inoltre intraprese la creazione di un nuovo catalogo, basato sulle novantuno regole di Catalogazione da lui formulate nel 1841 e che sono alla base dell’ISBD del XXI secolo e dello standard di descrizione delle risorse in formato elettronico Dublin Core.

L’iniziativa che il 7 gennaio renderà omaggio a questo illustre reggiano – che nel 1869 fu insignito dalla Regina Vittoria del titolo onorifico di Sir – si aprirà alle ore 17.30, con i saluti del presidente del Rotary Club Reggio Emilia, il prorettore Riccardo Ferretti, del governatore 2014/2015 del Distretto 2072 Ferdinando Del Sante, del rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Angelo Oreste Andrisano, del sindaco del Comune di Reggio Emilia Luca Vecchi, del presidente della Provincia di Reggio Emilia Gianmaria Manghi e del direttore del British Council di Milano Steve Oxley.

A seguire, le relazioni di Giovanni Fracasso (“Antonio Panizzi Patriota e Intellettuale: protagonista del Risorgimento”) e di Giordano Gasparini (“La Biblioteca Panizzi e la Città”) introdurranno la lectio magistralis del direttore della British Library di Londra, Denis Ready, che illustrerà “I ruoli di Sir Anthony Panizzi (1797-1879) nel Risorgimento ed al British Museum”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *