Ustica, la verità da uno studio universitario. Fu un missile ad abbattere il Dc 9, e accanto c’era un altro aereo

18/12/2014 – Non fu un bomba, ma un missile. E per decenni è stata occultata la verità sulla presenza di un aereo che pure era stwtw rilevata dai radar di Poggio Ballone.
Sono le conclusioni probabilmente definitive, a 35 anni dalla agedia, cui é giunta un’accurata indagini scientifica dimambito universitario.
Il Dc-9 Itavia precipitato il 27 giugno 1980 al largo di Ustica, non esplose in volo, e nelle vicinanze c’era almeno un altro aereo che lo attaccò, probabilmente con un missile, lasciando una traccia radar che per anni era stata scambiata per i rottami del Dc-9 stesso. È quanto sostenuto – secondo quanto risultw all’ANSA – uno studio del Dipartimento di ingegneria aerospaziale dell’Università di Napoli, appena consegnato ai legali dei familiari di alcune vittime.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *