Spese pazze, la GdF sequestra immobili e crediti per 1,2 milioni a otto capigruppo del consiglio regionale. Coinvolti Liana Barbati e Matteo Riva

23/12/2014 – La Guardia di Finanza di Bologna, su delega della Procura Regionale della Corte dei Conti dell’Emilia-Romagna, sta sequestrando beni immobili e crediti di natura retributiva, di indennità e pensionistica nei confronti di otto capigruppo dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. I sequestri dovrebbero coprire un danno patrimoniale di 1,2 milioni di euro. Le verifiche amministrativo-contabili hanno riguardato le spese sostenute dai singoli gruppi dell’Assemblea legislativa della Regione nel 2012.I sequestri sarebbero a carico anche di due reggiani: Liana Barbati, all’epoca dei fatti capogruppo dell’Italia dei Valori di Di Pietro, e Matteo Riva del gruppo misto.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *