Scuola, sindacati uniti sotto la Prefettura. Bortolani: “Tutti vogliono lo sciopero”

2/12/2014 – I sindacati isl Scuola, Cisl, Fp Cisl, Gilda si sono ritrovati ieri mattina per  presidiare la Prefettura di Reggio Emilia ed essere ricevuti -al fine “di far sentire la propria voce, per esprimere una forte indignazione sia per il mancato rinnovo contrattuale da anni, sia per denunciare l’opinione negativa diffusa che molte, troppe persone hanno del personale della Scuola (opinione pubblica, mass media, Governo…)”.

“Abbiamo evidenziato la mancanza di dialogo, di coinvolgimento con le parti sociali e un atteggiamento di chiusura a qualsiasi prospettiva di vera riforma della pubblica amministrazione – ha dichiarto la segretaria provinciale di Cisl Scuola, Mariarita Bortolani – E, inoltre, abbiamo lamentato che alla Scuola – ma anche alla Sanità, ad altri comparti del Pubblico Impiego – viene chiesto tanto, di affrontare  le più svariate emergenze educative e sociali a fronte di una scarsa considerazione del personale che vi presta servizio.
Abbiamo tutti sperato in uno sciopero unitario, ma non è stato possibile…. per svariate ragioni. Nelle assemblee tenute in tutte le Istituzioni Scolastiche
veniva auspicato lo sciopero: docenti e personale ata hanno espresso un  disagio diffuso. Lo sciopero – anche se è impegnativo e costoso – è un’occasione per riflettere e per
fare riflettere; partecipare significa contribuire ad una causa che non riguarda un singolo, ma l’intera collettività. Il Sindacato non esiste senza gli iscritti, i simpatizzanti ed i sostenitori”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *