Dopo un litigio dà fuoco allo scooter della compagna bielorussa. Confessa ai Carabinieri: “Ero arrabbiato”

1/12/2014 – I Carabinieri di Sant’Ilario hanno risolto oggi a tempo record il giallo dello scooter di unq bielorussa di 35 anni, parcheggiato in piazza della Repubblica, in paese, e distrutto dalle fiamme poco prima della mezzanotte.

Le indagini dei Carabinieri si sono orientate rapidamente verso un uomo di 36 anni abitante a Gattatico, compagno della donna. Convocato in caserma e incalzato dalle domande e dai riscontri investigativi acquisiti dai militari di S. Ilario, questa mattina ha confessato di avere lui stesso dato fuoco allomscooter. “Ero arrabbiato con lei”, questa l’assurda giustificazione dell’uomo, che ha sostenuto di aver compiuto l’ atto ritorsivo nei confronti della compagna, dopo un litigio avvenuto tra i due domenica sera. L’uomo è stato quindi denunciato dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza alla Procura della Repubblica in ordine al reato di danneggiamento seguito da incendio.
 

1/12/2014 – Ieri sera verso le 23 i Vigili del Fuoco sono intervenuti per l’incendio di uno scooter di proprietà di una donna bielorussa di 35 anni. Il mezzo era in sosta in piazza della repubblica a S. Ilario D’Enza, ed è andato completamente distrutto. Ancora in via di accertamento le cause dell’incendio. Sono intervenuti anche i Carabinieri di S. Iario che hanno avviato le indagini, coordinate dalla Procura reggiana, finalizzate ad accertare con chiarezza i fatti e le origini del rogo.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *