Presente e futuro del quartetto d’archi: convegno nazionale e concerto in San Filippo a Reggio

3/12/2014 – Il presente e il futuro del quartetto d’archi, in particolare l’entrata in scena e la promozione di formazioni giovani, è al centro di un convegno di respiro nazionale in programma, domani, giovedì 4 dicembre, nella chiesa di San  Filippo, in via San Filippo 14 Reggio Emilia.

L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Amici del Quartetto “Guido A. Borciani”, con la collaborazione di Far-Studium Regiense e dell’Istituto superiore di Studi Musicali Peri-Merulo, il sostegno della Provincia e del progetto “I reggiani, per esempio” del comune di Reggio.

Esperti, musicisti e operatori si confronteranno sul tema “Il quartetto d’archi. Secondo movimento”, che segue un appuntamento analogo tenuto nel 2012 e anticipa il “terzo movimento” previsto nel maggio 2015 con “La parola ai quartetti”.

Il convegno, moderato da Guido Barbieri, ha inizio alle 15 del 4 dicembre e si concluderà in serata con un concerto. Il via ai lavori col benvenuto del presidente dell’Associazione Amici del Quartetto, del presidente della Far -Studium Regiense e il saluto delle autorità.

Gli argomenti hanno titoli indiscutibilmente “musicali”. L’ouverture di Reinhold Ferrari è dedicata a “Andante con moto. A che punto siamo?”, con l’intervento di  Stefano Passigli (Amici della Musica di Firenze), Filippo Juvarra (Padova), Vittoria Fontana (Accademia Stauffer), Lorenzo Fasolo (premio Borciani), Maurizio Ferrari (Istituto Achille Peri), Simone Gramaglia (Quartetto di Cremona), Gianluigi Rivasi e Antonio Vecchi (Ass. Amici del Quartetto “Guido A. Borciani).

Nell’occasione viene costituito un gruppo di lavoro per la comunicazione e la promozione dei giovani quartetti a cura di Giulia Bassi, Manuel Zigante, Giorgio Casati, Francesco Dillon, Alberto Franchin, Fabrizio Zoffoli, Mauro Bompani, Stefania Bellodi.

Alle 17 “Allegro appassionato: voci nuove” con l’intervento di Claudio Rastelli (Amici della musica Modena), Leonardo Finotti (Polesine Musica), Francesca Zini (Quatours à Bordeaux), Giovanni Bietti e Carlo Fabiano di Mantova Trame sonore a palazzo, Antonello Farulli (scuola di Musica di Fiesole), Mario Agati (Spira Mirabilis), Giorgio Pugliaro (Unione musicale onlus). Quindi dibattito, buffet e alle 21 concerto finale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *