Nuova piena del Po: il colmo supererà Boretto entro sera. Possibili allagamenti nelle golene, chiusi i viali verso il fiume

3/12/2014 – Il sistema di Protezione Civile è entratomin preallarme per la nuova piena del Po, che comunque dovrebbe restare su un livello di criticità 2. Alle 13 l’agenzia interregionale del Po ha comunicato che la piena in queste ore interessa il tratto emiliano-lombardo del fiume,e che entro questa sera oltrepasserà Boretto.
“Allo scopo di monitorare costantemente la situazione della piena che dovrebbe assestarsi entro i limiti di sicurezza – comunica la Prefettura di Reggio Emilia – i Sindaci dei Comuni di Boretto, Brescello, Guastalla, Gualtieri e Luzzara hanno disposto l’apertura dei rispettivi Centri Operativi Comunali presso le rispettive sedi Municipali, emettendo ordinanze  di divieto assoluto al transito di veicoli e persone sui rispettivi viali di accesso al Po e adiacenti strade poste in aree golenali  normalmente interessate dall’innalzamento delle acque”

“L’Aipo ha comunicato che le acque sono in fase di rapido incremento con superamento segnale di guardia nella Stazione di Boretto.Conseguentemente è stato attivato il servizio di piena con personale idraulico per il monitoraggio e la vigilanza delle opere idrauliche”

IL BOLLETTINO AIPO DELLE 13 DI OGGI

“La piena del Po sta transitando nel tratto lombardo-emiliano, dove si attesta su livelli di criticità moderata (livello 2).
Il colmo è in corso in queste ore a Casalmaggiore (alle 14 il livello era di 4,75 m sullo zero idrometrico) e dovrebbe oltrepassare Boretto durante la giornata odierna.
Anche per il tratto a valle di Boretto e lungo i rami del Delta si prevede il raggiungimento del livello 2 di criticità entro le prossime 24 ore. 

Potranno esserci allagamenti di golene aperte e anche di alcune golene chiuse, ove vi siano ancora brecce nelle arginature golenali in relazione alla precedente piena del Po.
Si raccomandano attenzione e prudenza presso le aree e le strutture prospicienti il fiume e si invita a mantenersi informati tramite le Autorità di protezione civile.

Il Servizio di piena centrale e gli uffici di AIPo nei territori sono impegnati nelle azioni di monitoraggio e di
controllo, in coordinamento con gli Enti facenti parte dei sistemi regionali e locali di protezione civile. La struttura emiliana di AIPo ha attivato il servizio di piena per il tratto reggiano del Po”.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *