Attentato al vip. Bruciato il Mini Cooper in uso allo chef Bruno Barbieri. Era parcheggiato di notte al Monumentale

Lo chef Bruno Barbieri

Lo chef Bruno Barbieri

15/12/2014 – Era l’auto di un vip la Mini Cooper nuova di zecca bruciata a causa dell’ennesimo incendio doloso, questa notte in piazzale Catellani a Reggio Emilia, nei pressi del cimitero monumentale.

Il Mini era in uso al famoso chef Bruno Barbieri, il cuoco più stellato d’Italia, noto al grande pubblico come giurato di Masterchef. L’auto, immessa su strada da oochi giorni, è di una concessionaria del mantovano che l’aveva data in uso a Barbieri nell’ambito di una campagna promozionale.
Lo chef, interrogato dalla polizia, ha spiegato che questa notte si trovava a Milano e che non ha la minima idea di chi possano essere gli attentatori.
Barbieri, fra l’altro, sarebbe in procinto di aprire un ristorante nel cuore di Reggio, all’interno di palazzo Busetti.

15/12/2014 – Questa notte nuovo attentato incendiario a Reggio Emilia. È l’ottava automobile che brucia per cause dolose in soli 5 giorni. Una escalation che assomiglia molto a una guerra e che si inserisce nello stillicidio di automobili andate a fuoco, ormai si parla di centinaia, negli ultimi tre anni.
Alle alla 3.20 circa di questa notte i Vigili del Fuoco sono intervenuti a Reggio città, per l’incendio di un’autovettura in sosta in piazzale Catellani, in prossimità del cimitero monumentale.
L’auto, una costosa MINI Cooper, ha subito danni ingenti, in particolare nella parte anteriore. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato. È l’ottava automobile presa di mira da attentatori nel giro di pochi giorni, comprese quello di una famiglia di indiani andate a fuoco l’altra notte a Campegine.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *