Giornata delle persone disabili: convegno con i campioni paralimpici. Arriva De Vicenzi, ciclista estremo con una gamba sola

3/12/2014 – Reggio Emilia e la sua provincia aderiscono alla ‘Giornata internazionale delle Persone con disabilità’, istituita dall’Onu nel 1981, e che si celebra oggi, mercoledì 3 dicembre.
Questa Giornata, che il Comune e la Provincia di Reggio Emilia promuovono da cinque anni sul territorio, in linea con quella Onu, si è affermata sempre più come un  appuntamento orientato  al superamento delle barriere culturali per giungere ad una efficace inclusione sociale. Rappresenta un’occasione importante di riflessione e di approfondimento per la sua rilevanza etica, volta a indirizzare e presiedere ogni azione politica e sociale.
In particolare le attività promosse da associazioni, cooperative e istituzioni, utilizzano l’arte e lo sport come veicolo principale di inclusione sociale.Da questo punto di vista Reggio Emilia è diventata un modello a livello nazionale, di cui è simbolo la grande Cecilia Camellini, regina dei Giochi Paralimpici di Londra.
 
Ed è proprio con lo sport che inizia tamani la sesta ‘Giornata internazionale delle Persone con disabilità’. Alle ore 9,
nell’Aula Magna ‘Manodori’ dell’Università di Modena e Reggio Emilia (viale Allegri 9) si svolge il convegno “Sport per tutti: storie di atleti paralimpici ed inclusioni”.
Tra i relatori gli atleti paralimpici: Giacomo Cibelli, Massimo Grassi, Andrea Mazzucchi e Sara Morganti.
Alle ore 10.30, tavola rotonda sull’inclusione sociale, scolastica e lavorativa con Brunetto Cartinazzi, Raffaella Curioni, Francesco Gandolfi, Giacomo Guaraldi, Annalisa Rabitti, Vincenzo Tota.
Alle ore 12, Sara Morganti intervista Andrea Devicenzi, all’arrivo dal Giro d’Italia.
 
La Giornata prosegue anche nel segno dell’arte. Alle ore 11, al Teatro Cavallerizza (viale Allegri 8/A) un’iniziativa dedicata alle scuole, istituti superiori del territorio. In programma ‘Inferno’, spettacolo teatrale a cura di Babilonia Teatri, con attori-non-attori, disabili e non, del Laboratorio-Scuola/Compagnia ZeroFavole.
L’iniziativa è reLizzata da associazione onlus ZeroFavole, Babilonia Teatri (Verona), cooperativa sociale Il Piccolo
Principe di Reggio Emilia, DarVoce, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia e con il contributo di Fondazione AltaMane Italia (Ami).
 
Alle ore 18 e 19, nell’atrio del Teatro Valli, la performance
di teatro-danza ‘Entrare in una storia d’amore – Studio’ per la regia, scene e costumi di Mirella Gazzotti. Esecuzione musicale dell’Istituto “Achille Peri”; Compagnia Danzability. La performance è dedicata a Federica Morini. Ingresso libero.
A cura di: Let’s Dance e Associazione Cinqueminuti. In
collaborazione con Fondazione I Teatri e con il contributo di Fondazione dello Sport del Comune di Reggio Emilia – bando ‘I Reggiani per esempio’ – Comune di Reggio Emilia.
 
Alle ore 21 al Teatro Cavallerizza di viale Allegri serata aperta al pubblico, con ingresso a offerta libera per la
replica di ‘Inferno’, spettacolo teatrale a cura di Babilonia Teatri, con attori-non-attori, disabili e non, del Laboratorio-Scuola/Compagnia ZeroFavole.
 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *