Devastano una scuola per far colpo sulle ragazze. Undici studentelli denunciati dai Carabinieri

bulli due

12/12/2014 – Banchi impilati uno sopra l’altro per poi essere colpiti da zaini lanciati come biglie al bowling. Strutture in metallo di arredi piegate, banchi e sedie lanciati l’uno addosso agli altri, calciati, rovesciati a terra o svitati dalle strutture metalliche. Grossi petardi fatti esplodere in classe.
Sono i vandalismi da film compiuti da almeno una dozzina di studenti all’interno di un istituto scolastico della provincia di Reggio Emilia, per le quali i Carabinieri della Stazione di Montecchio Emilia hanno denunciato alla Procura dei Minori 11 studenti fra i 14 e i 17 anni, chiamati a vario titolo a
rispondere dei reati di concorso in accensioni ed esplosioni pericolose e concorso in danneggiamento aggravato.
A rendere maggiormente grave il quadro di per se già allucinante è il fatto che alcuni vandalismi intesi dai ragazzi come una specie di iniziazione, una “prova di
coraggio” venivano riprese con i cellulari e poi postate su Whatsapp al giro degli amici e dei compagni di scuola. Il tutto per far colpo sui coetanei, e specialmente sulle ragazze.

bulliI carabinieri di Montecchio sono venuti a sapere di quanto avveniva nella scuola, anche durante l’orario di lezione, riuscendona trovare le dovute conferme grazie alla collaborazione del dirigente scolastico.

Si è in sintesi ricostruito che durante lo scorso anno scolastico una dozzina di studenti in più occasioni avevano danneggiato per goliardia gli arredi scolastici, per lo più banchi e sedie, svitandoli, piegando le strutture in metallo, lanciandogli gli uni addosso agli altri o “semplicemente” calciandoli o rovesciandoli violentemente a terra. I cambi
d’ora tra un professore e l’altro erano motivo per far esplodere  grossi petardi in classe.
Durante le perquisizioni domiciliari a carico degli indagati, emesse dalla procura dei minori di Bologna, i militari hanno rinvenuto un video trasmesso tramite l’applicativo whatsapp nel quale appaiono alcuni ragazzi intenti a impilare i banchi uno sopra l’altro, con altro studente che lancia lo zaino come al bowling, provocandone il crollo della catasta e conseguente rottura delle sedie. Video, come poi emerso nel corso dele indagini che venivano realizzati a riprova del “coraggio” avuto per compiere l’azione vandalica a scuola.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *