Crac Fiere e Montefalcone, due orrori della sinistra reggiana

di Giuseppe Pagliani
 30/12/2014 – Ieri il Presidente Manghi ha posto fine ad una scelta strampalata ed insostenibile posta in essere dalla sinistra e dalla ex presidente Sonia Masini il 12 di giugno di quest’anno, rimane però evidentissimo un altro gravissimo errore della sinistra reggiana che, dopo il fallimento della Montefalcone srl, ci mostra sulle Fiere una superficialità nel trattare denaro pubblico ingiustificabile.
Altra grande nostra vittoria sulla ex Presidente Masini dopo il fallimento della Montefalcone srl.
Per primo ho denunciato l’errore e l’orrore finale devastante della ex Presidente Masini riguardo al salvataggio disperato delle Fiere di Reggio, impegnando patrimonio della Provincia in quantità smodata ed insostenibile per un Ente, la Provincia, in forte riduzione di trasferimenti dallo Stato. Ho poi invitato circa un mese fa, in aula, il Presidente attuale della Provincia di Reggio Emilia a cassare il progetto fantasioso posto in voto nel precedente consiglio provinciale
della ex presidente Masini.
 Le mie parole ponderate a lungo sono divenute la ufficiale posizione del presidente della Provincia Giammaria Manghi, e dello stesso consiglio che ieri all’unanimità ha annullato il piano di salvataggio delle Fiere di Reggio deciso dall’ex presidente Masini.
La seduta a Palazzo Allende ha determinato ufficialmente la rinuncia al conferimento del pacchetto azionario di Autobrennero da parte della Provincia in favore di FieREmilia, la propria controllata, per poter dare attuazione al piano integrativo del concordato di Reggio Emilia Fiere: azioni che l’ente ha in seno al suo patrimonio, per un valore stimato in oltre 15 milioni di euro
 
Con il voto di ieri il consiglio provinciale di reggio Emilia ha stabilito il processo di reverse dello stanziamento come ulteriore quota capitale sotto forma di azioni della società Autobrennero a favore  di fieREmilia, che era stato disposto attraverso un atto del Consiglio provinciale nel corso della precedente consigliatura all’ultimo convocazione del consiglio.
 
Viene così ufficialmente bocciato un’altra scelta strampalata della ex Presidente Masini e della sinistra reggiana che votando la proposta in consiglio provinciale diede materiale avvio ad una operazione spropositata ed inadeguata per l’ente di Palazzo Allende.
*Capogruppo TERRE REGGIANE – FORZA ITALIA in Provincia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *