70mo dei Martiri di villa Sesso: due giorni di manifestazioni

19/12/2014 – Per ricordare le vittime delle rappresaglie fasciste, nel 70simo anniversario dei Martiri di Villa Sesso, il Comune di Reggio Emilia, insieme a Comitato per le onoranze ai Martiri di Villa Sesso, Anpi-Anppia-Alpi-Apc, Comitato provinciale per l’ordine democratico e costituzionale, Associazione promotrice di cultura e tradizione ‘Villa Sesso’ e parrocchia di Santa Maria Assunta di Villa Sesso, organizzano per sabato 20 e domenica 21 dicembre, una serie di iniziative alle quali parteciperanno rappresentanti istituzionali.
 
Il primo appuntamento in programma è per sabato 20 dicembre, alle ore 21, nella sala Polivalente di Villa Sesso (via Galeotti 6/B), dove si terrà lo spettacolo teatrale per bambini e adulti ‘A cosa serve un monumento?’, di e con Pierluigi Tedeschi e Cinzia Pietribiasi. Si tratta di una lettura multimediale della storia di Villa Sesso, che si concentra in particolare sui fatti che portarono all’eccidio del dicembre del 1944. Il progetto parte dall’idea di legare senza soluzione di continuo la “Storia”, che si studia (o si dovrebbe studiare) sui banchi di scuola, con la “storia” che ha segnato il luogo dove tutti i giorni si vive. Il progetto vorrebbe portare a comprendere il senso e il valore di testimonianza ancora oggi attuale del grande monumento ai caduti presente a Villa Sesso.
L’ingresso è gratuito.
 
Domenica 21 dicembre le celebrazioni inizieranno alle ore 10 con la Santa Messa nella palestra di Villa Sesso (via Ferri 12), per proseguire alle ore 11 con l’intervento di Valeria Montanari, assessore alla Partecipazione, Agenda digitale e Cura dei quartieri del Comune di Reggio Emilia.
Seguirà il corteo e la deposizione di corone al monumento alla Resistenza, accompagnato dal concerto bandistico dell’associazione ‘Filarmonica Città del Tricolore’.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *