Zona stazione senza pace. Marocchino pregiudicato manda all’ospedale ragazzo del Burkina Faso

10/11/2014 – Non c’è tregua in zona stazione a Reggio Emilia. Sabato pomeriggio ennesima scena di violenza con un marocchino di 19 anni che ha aggredito selvaggiamente un altro africano, mandandolo all’ospedale. L’intervento immediato di una pattuglia in borghese ha scongiurato il peggio.

Gli agenti in transito in piazzale Marconi hanno incrociato due cittadini extracomunitari che si rincorrevano, con l’inseguitore infuriato e il fuggitivo col terrore dipinto sul volto, mentre poco più indietro un altro gruppetto di stranieri di origini africane sembrava parteggiare per l’inseguitore.

Gli Agenti hanno bloccato i due e li hanno portati in Questura, mentre venivano raccolte le testimonianze degli altri. Poco prima era accaduto che il fuggitivo, senza apparente ragione, aveva colpito alla testa un giovane originario del Burkina Faso, per cui per solidarietà gli altri stranieri
presenti soccorrevano la vittima e l’aggressore scappava.

Il ragazzo colpito alla testa veniva soccorso e portato in ospedale con un’ambulanza; dopo le cure lo stesso veniva dimesso con una prognosi di tre giorni. L’aggressore, il 19enne Z. Y. di origini marocchine con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, veniva denunciato per lesioni aggravate.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *