Tristezza per favore va via. Balzani, l’anti Bonaccini delle primarie, convoca “l’Ubalda”
E’ una Leopolda emiliana, con un po’ d’ironia

27/11/2014 – La Leopolda Emiliana si chiama… Ubalda. Un modo per parlare dei risultati elettorali di domenica scorsa, rendendo omaggio non a Edvige Fenech (il “gran pezzo dell’Ubalda” protagonista di un film pecoreccio, ma nel suo genere indimenticabile, di alcuni decenni fa) bensì a Edmondo Berselli che in “Quel gran pezzo dell’ Emilia” anticipò i temi del declino del modello rosso-emiliano.

Il professor Roberto Balzani con Carlo Baldi

Il professor Roberto Balzani con Carlo Baldi

A convocare la convention de l’Ubalda (domani a Bologna, nel tardo pomeriggio) è il professor Roberto Balzani, ex sindaco di Forlì e contendente con ottimo risultato personale del neogovernatore Stefano Bonaccini alle primarie del Pd.
“Una riflessione a caldo sulle elezioni – ha annunciato Balzani – E una opportunita’ per riepilogare e rilanciare un’agenda politica dopo primarie e campagna elettorale”.
Una riunione “fuori dagli schemi”, un buon viatico “per uscire dalle secche di una politica-potere che non scalda piu’ i cuori e non parla piu’ alle menti e per andare oltre le elezioni di domenica, che al di la’ delle percentuali di affluenza e del vincitore, non possono essere considerate una tappa di splendore nella storia del Pd emiliano-romagnolo”. Per farlo, Balzani “propone di utilizzare non solo testimonianze, ma anche video e immagini, approfondimenti alternati a momenti autoironici e comunque di far diventare protagonisti i cittadini-elettori che in questa campagna elettorale sono stati dimenticati”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *