Terribile schianto ad Arceto. Operaia polacca morta, due feriti gravi

3/11/2014 – UNa donna polacca di 37 anni, Jolanta Kunc, mamma di un bambio di otto anni, è morta nello schianto di una Bmw ad Arceto di Scandiano. Tutto a quanto sembra sarebbe avvenuto per l’alta velocità. L’auto, che viaggiava in direzione Reggio Emilia ha sfondato la  recizione in mattoni di una  casa e si è arrestata nel cortile.
 La tragedia è avvenuta intorno alle 15,30 sulla strada per Sabbione la donna, una polacca che abitava ad Arceto con il suo bambino, era seduta dietro, è volata fuori dalla macchina attraverso il lunotto posteriore ed è morta sul colpo. 
Il conducente, un sessantenne di Reggio Emilia, è stato portato in condizioni gravissime con l’elisoccorso al Maggiore di Parma , e un terzo passeggero, di 56 anni, reggiano, è stato estratto dall’abitacolo in gravi condizioni dai vigili del fuoco. È ricoverato al Santa Maria Nuova. 
Sul posto oltre ai vigili del fuoco, personale e mezzi del 118, con due ambulanze e l’automedica, e gli agenti della municipale unificata  Tresinaro Secchia che hanno compiuto i rilievi di legge. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *