Successo di Emak all’Eima di Bologna: numeri da record. Scoperte in fiera macchine contraffatte

19/11/2014 – Emak, fra le maggiori produttrici a livello globale di piccole macchine da giardinaggio e del settore water jetting, è stata tra i protagonisti a Bologna di EIMA International 2014.
“A EIMA abbiamo registrato una grande affluenza di rivenditori italiani e distributori export provenienti da aree in forte espansione, come India, Iran e Paesi mediorientali, oltre a una significativa presenza di clienti finali, professionisti del verde” – spiega Giovanni Masini, Marketing Director dell’azienda Bagnolo in Piano (Reggio Emilia) – “I numeri da record di questa edizione confermano l’andamento favorevole della stagione che si sta concludendo e ci mostrano un segnale di ripresa della domanda, in particolare in aree dove è alta la richiesta di prodotti di qualità, come Germania, Francia e Stati Uniti”.
Un bilancio più che positivo la partecipazione a EIMA International per Emak. Le novità che hanno riscosso maggiore successo tra i visitatori, i due nuovi modelli di motoseghe professionali da potatura (da 25 cc e 35 cc) a marchio Efco e Oleo-Mac progettati in collaborazione con Giugiaro; le motozappe Nibbi e Bertolini, caratterizzate da motori potenti, destinate ad agricoltori e manutentori,ma anche con una versione ideale per coltivare l’orto: il motocoltivatore Nibbi e Bertolini, oensatom per tutti coloro che dispongono di piccoli orti e giardini che necessitano di una manutenzione periodica del terreno in preparazione della semina, anche in condizioni particolarmente difficili.
“L’unica nota negativa in fiera” – aggiunge Giovanni Masini – “è stata la scoperta di alcune macchine contraffatte, tra cui
anche un nostro modello di decespugliatore, che abbiamo subito denunciato alle autorità preposte. La contraffazione è un fatto particolarmente grave perché alimenta la concorrenza sleale e danneggia profondamente le aziende che, come Emak, investono sull’innovazione per fornire le soluzioni che meglio rispondono alle esigenze dei clienti.”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *