Spaccio in zona Gardenia. Arrestato ragazzo lituano: in casa della mamma aveva allestito una sala da “fumo”

22/11/2014 – A seguito di un esposto dei cittadini sui giri di droga in zona Gardenia, a Reggio Emilia, la Polizia ha messo in moto una specifica operazione, che ha dato buoni frutti. In via Dall’Aglio era stato individuato e denunciato a piede libero un 58enne cittadino italiano, trovato con addosso 5 dosi di cocaina pronte per la vendita al minuto.
I poliziotti hanno anche smantellato un giro di spaccio messo su da un giovane lituano in casa della madre, dove aveva alleatito anche una sorta di coffee shop dove gli avventori potevano farsi di spinelli in santa pace. Il ragazzo, che ha 19 anni, è stato arrestato: in casa, nel corso di una perquisizione, gli hanno trovato 159 grammi di marijuana con l’armamentario per confezionare le dosi.
Giovedi pomeriggio, poco dopo le ore 17,00, a poche centinaia di metri dall’abitazione del 58enne denunciato, luogo in cui secondo l’esposto c’era un via vai di giovani, una pattuglia in borghese della Polizia di Stato controllava un giovane reggiano che veniva trovato in possesso di circa 4 grammi di marijuana, la quantità, ha poi dichiarato, che gli sarebbe bastata per una settimana.
Agli Agenti ha detto di avere acquistato lo stupefacente da un coetaneo dell’est Europa di cui era cliente da qualche mese e gli incontri, settimanali, per le illecite “transazioni”, avvenivano sempre in zona Gardenia,
Poco minuti dopo un’altra pattuglia
della Polizia fermava in via Dall’Aglio un minorenne in possesso di una dose di 0,9 grammi di marijuana. Anche lui veniva accompagnato in Questura per la segnalazione in Prefettura e anche in questo caso gli Agenti sentivano un racconto simile al precedente.
Acquisiti diviersi elementi investigativi, gli Agenti si
appostavano poi davanti ad una abitazione in uso ad una donna lituana che vi conviveva con figlio, fortemente indiziato di essere lo spacciatore.
Il giovane straniero veniva fermato mentre rientrava a casa a piedi, addosso aveva marijuana per 5.9 grammi.
La successiva perquisizione all’abitazione portava al rinvenimento di ulteriori 159,30 grammi di marijuana, 3
bilancini di precisione e materiale per confezionare dosi.
P. V., 19enne lituano veniva arrestato.
Gli investigatori accertavano anche che lo stesso offriva ai suoi “clienti” la possibilità di consumare nella sua casa lo stupefacente, un coffe shop sui generis.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *