Al via Regium Antiquaria alle Fiere: grandi pezzi in mostra nella città dei grandi collezionisti

1/11/2014 – Una mostra dal fascino unico, ospitata in una delle città tra le più attente e sensibili verso l’arte antica e moderna. Tutto questo (e tanto altro) è Regium Antiquaria, la manifestazione organizzata da Sgp che celebra l’antiquariato in tutte le sue forme, in programma da oggi, giorno dei Santi, al 9 novembre nel Quartiere fieristico di Reggio Emilia.

comiche_03​Da sempre la città del Tricolore vanta collezionisti importanti, tra cui si possono citare alcuni nomi: Achille Maramotti (imprenditore di successo e fondatore del marchio Max Mara, fra i più grandi collezionisti europei di arte contemporanea, la cui eredità culturale è stata trasmessa al figlio, amante del design del ‘900), Renato Brevini (fondatore della Brevini Riduttori), Franco Manfredini (presidente di Casalgrande Padana Ceramiche e già alla guida di Confindustria Ceramiche) e Fulvio Montipò, imprenditore dell’anno nel 2013, collezionista di arte antica, il cui
amore verso il patrimonio artistico si è di recente concretizzato nel recupero di Palazzo Busetti. Tutti grandi nomi dell’imprenditoria italiana, accomunati dalla passione per l’arte antica e visitatori assidui della mostra d’antiquariato Regium.

​Non è un caso che Reggio Emilia vanti anche un gran numero di antiquari: dal giovane Stefano Iotti, che rappresenta la quarta generazione di famiglia, a Phidias, passando per Borciani e tanti altri.

Sono più di 60 gli antiquari presenti alla prossima edizione di Regium: oltre a quelli già citati, si segnala la partecipazione di gallerie di livello nazionale come Camellini, Turchet, Rastelli Gioielleria, Ars Antiqua di
Milano, Ossimoro, e altri. A questi si stanno aggiungendo altri nomi di grandi spessore poiché è forte intenzione degli organizzatori migliorare di anno in anno l’offerta dei pezzi pregiati a beneficio dei collezionisti, che visitano la mostra sempre più numerosi e che vedono in Reggio Emilia un punto di riferimento sempre più valido riguardo le mostre di antiquariato.

​La mostra è arricchita da eventi collaterali di grande richiamo, grazie alla collaborazione di alcune delle gallerie antiquarie che figurano tra gli espositori. Da citare soprattutto la mostra culturale di Mario Sironi, allestita dalla Galleria Cinquantasei di Bologna: il noto maestro, tra i fondatori del “Novecento Italiano”, sarà celebrato con circa 40 opere, realizzate tra il 1915 e il 1960. Inoltre, la Galleria de’ Bonis è presente a Regium Antiquaria con uno stand monografico dedicato a Renato Guttuso. Per l’occasione verranno presentate nuove opere, frutto di una lunga ricerca storico-artistica, che hanno arricchito ulteriormente la collezione.

Insomma, tanti motivi in più per visitare Regium, per un pubblico che, nelle passate edizioni, ha dimostrato di apprezzare le proposte collaterali, come la mostra sui reperti della Rocca di Novellara, l’Antiquariato da Museo (pezzi prestati dalle gallerie che potrebbero essere ospitate in un
percorso museale), o ancora l’omaggio alla Tarsia di Rolo, evento creato grazie alla collaborazione della Diocesi di Reggio Emilia e di quella di Carpi, del Museo della Tarsia di Rolo e di Palazzo Magnani.

Sgp, società organizzatrice dell’evento, da anni si sta specializzando in mostre d’arte, come quelle di consolidato successo che ogni anno vengono allestite a Cremona, Piacenza e Pordenone, con in previsione l’intento di creare nuove simili occasioni in altre città d’Italia, come ad esempio Roma.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *