Meno burocrazia: Ivo Biagini (Lapam) promuove il piano per rimettere a nuovo la zona industriale di Mancasale

6/11/2014 – “La strada è quella giusta. Finalmente assistiamo a una semplificazione reale, a un processo di sburocratizzazione concreto e su un progetto ben definito. Come associazione di categoria possiamo ritenerci soddisfatti e auspichiamo che questo percorso, attivato dal Comune di Reggio Emilia, possa essere seguito anche da altre amministrazioni pubbliche. Gli imprenditori presenti al confronto, senza eccezioni, hanno promosso il protocollo”.

Ivo Biagini, presidente Lapam Confartigianato della Zona di Reggio Emilia, commenta così l’incontro conoscitivo sul protocollo per Mancasale avuto con l’assessore comunale alla pianificazione Alex Pratissoli.

L’amministrazione ha presentato le proposte contenute nel protocollo d’intesa che presto verrà ratificato: “L’idea di investire sulla sicurezza dell’area e sulla riqualificazione dei capannoni (anche con la possibilità, dove praticabile, di allargare le attività di un ulteriore 30%) è senza dubbio positiva. Ma la cosa più importante – sottolinea Biagini – è proprio l’aver colto l’opportunità di una semplificazione vera, naturalmente rimanendo in pieno nel rispetto dei codici. Uno snellimento burocratico che porterà a una valorizzazione della zona, un’area che merita di essere promossa. Nel corso del confronto – conclude il Presidente Lapam Confartigianato Zona di Reggio Emilia – ci siamo impegnati a essere di supporto nella fase di pubblicizzazione di questa importante riqualificazione”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Nadia Borghi Rispondi

    08/11/2014 alle 09:49

    forse il Presidente della Lapam non ha capito che prima di riqualificare Mancasale bisogna togliere la puzza che Iren diffonde in zona coi suoi puzzolenti rifiuti mal gestiti

Rispondi a Nadia Borghi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *